C’è acqua sotto il Sahara: Algeria, Tunisia e Libia firmano l’intesa

«L’apertura di una pagina promettente in materia di coordinamento e cooperazione in un ambito vitale, quello delle risorse idriche»: i governi di Algeria, Tunisia e Libia hanno presentato in questi termini la firma di un accordo sulle acque di Albien, la più grande falda sotterranea del Sahara e del mondo.

L’intesa, sottoscritta ad Algeri, è relativa a un meccanismo di concertazione. A firmare il ministro algerino per l’Acqua Taha Derbal, il collega tunisino responsabile per l’Agricoltura, le risorse idriche e la pesca Abdelmonem Belati e il viceministro libico per l’Acqua Mohammed Faraj Qunidi. La falda di Albien si trova al 70 per cento nel territorio dell’Algeria ma è condivisa con i Paesi limitrofi.

Vincenzo Giardina

Related Post