Sport – L’On. Porta presenta alla Camera il servizio di audiodescrizione in favore dei disabili visivi nelle radiocronache dei Gran Premi di Formula 1.



«Gran Premi di Formula 1: Radiocronaca e servizi di audiodescrizione in favore dei disabili visivi», è questo il titolo della conferenza di presentazione di un servizio di volontariato ideato da un appassionato di automobilismo, il dott. Valerio Palmigiano in collaborazione con l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti rappresentata, in questa occasione, da Hubert Perfler che è anche nel board della «European Blind Association».

All’iniziativa, promossa dall’On. Fabio Porta, deputato eletto all’estero, moderati da Gianni Lattanzio, Segretario generale dell’Istituto Cooperazione Paesi Esteri, sono intervenuti il conduttore radiofonico Alberto Galassi che cura le radiocronache di Formula 1 trasmesse da Radio Slash ed il dott. Luigi Cino, International Relations Manager dell’Automobile Club d’Italia.
In particolare, è emersa la volontà di allargare questo servizio, che è completamente gratuito, anche agli italiani all’estero e ai cosiddetti italici, come ha sottolineato l’on. Porta ricordando coloro che amano la cultura italiana pur non essendo italiani ed in primo luogo lo sport e l’automobilismo.


Il dott. Palmigiano ha evidenziato la dimensione di volontariato verso i disabili visivi che avevano bisogno di una audiodescrizione dei gran premi di Formula1, un servizio da sviluppare ulteriormente ed allargare anche all’estero, un servizio gratuito che non esiste altrove. E ringraziando l’on. Porta ha evidenziato il ruolo delle Comunità all’estero chiedendo anche il sostegno dell’ACI per dare più forza al progetto e promuovere il volontariato su cui poggia tale servizio.


Alberto Galassi ha sottolineato la dimensione inclusiva del progetto e la sua sostenibilità. Mentre Hubert Perfler, ha ricordato le prove che sono state alla base del progetto facendo salire sulle macchine sportive i non vedenti, sperimentando l’importanza di rendere partecipi i non vedenti della realtà sportiva automobilistica. Perfler ha manifestato la sua volontà di realizzare il progetto di radiocronaca per ipovedenti anche all’estero chiedendo un sostegno concreto al volontariato che già sta lavorando in tal senso. L’allargamento di questo servizio all’estero potrebbe favorire, come ha ricordato Palmigiano, la creazione di una unità mondiale dei non vedenti che attualmente non esiste.


Il Dott. Cino dell’ACI, che ha portato i saluti del Presidente Nazionale e del Segretario Nazionale dell’Aci, ha ricordato l’impegno dell’ACI verso le disabilità ed ha auspicato che la Formula 1 possa essere strumento di unione per chi si occupa di questo sport ed è di particolare rilevanza che il progetto per disabili visivi nasca in Italia dove la Formula1 ha un posto speciale che fa onore all’Italia nel mondo.


Infine, l’On. Fabio Porta ha elogiato l’iniziativa che «va al di là della semplice audiodescrizione dell’evento sportivo ma significa rendere pienamente partici i cittadini della convivenza civile» compreso lo sport.


L’On. Porta ha ricordato la grande realtà degli italiani all’estero e degli italici che hanno come riferimento quotidiano il nostro modo di vivere e la nostra cultura che potrebbero essere parte di questo progetto che vuole internazionalizzarsi e quindi gli italiani all’estero sono un ponte importante in questo processo che si vuole proporre anche in altre lingue.

Related Post