Blinken: “Cina aggressiva all’estero “

Blinken: “Cina aggressiva all’estero “

3 mayo, 2021 Off By Gazzettino Italiano Patagónico


Ci sono segnali che lasciano presagire una politica di dominio sovranazionale della Cina? L’interrogativo ma con una risposta scontata è lanciato dal segretario di Stato degli Stati Uniti, Antony John Blinken nel corso di una intervista. “Quello cui abbiamo assistito di recente è che la Cina ha agito in modo più repressivo in patria e più aggressivo all’estero. E’ un dato di fatto. Penso che nel tempo la Cina creda di poter diventare il Paese dominante nel mondo”. Le cronache degli ultimi tempi hanno visto la repressione esercitata con mano forte dal governo cinese nei confronti dell’ex enclave di Hong Gong o anche le posizioni assunte nel Sud-Est asiatico con Corea, Taiwan e lo stesso Giappone. Un’analisi sommaria ma che lascia correre qualche dubbio di troppo.
Mario Botta