European Green Deal: adattamento al cambiamento climatico

European Green Deal: adattamento al cambiamento climatico

1 marzo, 2021 Off By Gazzettino Italiano Patagónico
Condividere buone notizie è amore
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Nell’Unione Europea dal 2013 è stata adottata una strategia di adattamento al cambiamento climatico. “Adattamento” significa anticipare gli effetti negativi del riscaldamento globale e intraprendere azioni appropriate per prevenire o ridurre al minimo i danni che può causare. Alcuni progetti sono direttamente finanziati dall’UE, mentre altri fanno parte della piattaforma europea di adattamento al clima “Climate-ADAPT”, che promuove l’accesso e la condivisione di dati e informazioni su come adattarsi al cambiamento climatico. Ora la Commissione europea ha rivisto questa strategia e ha definito un nuovo cammino da percorrere per essere pronti gli effetti inevitabili del cambiamento climatico. Se da un lato l’UE fa tutto il possibile, dentro e fuori i propri confini, per mitigarne gli effetti, dall’altro si prepara ad affrontarne le ineluttabili conseguenze: da ondate di calore mortali e siccità devastanti, a foreste decimate e coste erose dall’innalzamento del livello dei mari. La proposta di legge europea sul clima getta le basi per una maggiore ambizione e coerenza delle politiche in materia di adattamento, integrando nel diritto dell’UE l’obiettivo globale in materia di adattamento.
Passare dalla teoria alla pratica
Si è cominciato ponendo l’attenzione sul problema; poi si sono studiate le soluzioni. Ora è il momento della loro attuazione. Frans Timmermans, Vicepresidente esecutivo responsabile per il Green Deal europeo, ha affermato: «La nuova strategia di adattamento ai cambiamenti climatici ci consente di accelerare e approfondire i preparativi. Se ci prepariamo oggi, possiamo ancora costruire un domani resiliente ai cambiamenti climatici». I cambiamenti climatici incidono anche sull’economia. Le perdite conteggiate dalla UE superano una media di 12 miliardi di Euro l’anno. Secondo le stime, esporre l’economia dell’UE a un riscaldamento globale di 3 °C rispetto ai livelli preindustriali comporterebbe una perdita annua di almeno 170 miliardi di Euro.
Adattamento rapido e sistemico
Le azioni di adattamento devono basarsi su dati affidabili di valutazione dei rischi. A tale scopo la strategia propone interventi che consentano di migliorare la qualità e la quantità dei dati raccolti sui rischi e le perdite connessi al clima, e di metterli a disposizione di tutti. Climate-ADAPT, la piattaforma europea per le conoscenze sull’adattamento, sarà potenziata e ampliata e sarà affiancata da un osservatorio per la salute destinato a monitorare, analizzare e prevenire meglio gli effetti dei cambiamenti climatici sulla salute. L’accordo di Parigi ha stabilito un obiettivo globale e ha sottolineato che l’adattamento è un fattore chiave per lo sviluppo sostenibile. L’UE promuoverà approcci subnazionali, nazionali e regionali all’adattamento, con particolare attenzione all’adattamento in Africa e nei piccoli Stati insulari in via di sviluppo, aumentando i finanziamenti internazionali.
Mattia Santoro


Condividere buone notizie è amore
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •