Equipe contro Andrea Agnelli, il mistero dell’articolo scomparso dal sito della Gazzetta

Equipe contro Andrea Agnelli, il mistero dell’articolo scomparso dal sito della Gazzetta

10 febrero, 2021 Off By Gazzettino Italiano Patagónico
Condividere buone notizie è amore
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Un editoriale al vetriolo pubblicato questa mattina sul principale quotidiano sportivo francese, molto letto in tutta Europa. L’Equipe contro Andrea Agnelli, tra i tanti, definito «uno di quelli che fanno più male all’idea di universalità del calcio». Non si parlava di Juventus, ma dell’ECA – European Club Association – e del suo progetto di creare la famosa Superlega europea, una competizione che – di fatto – sarebbe un’alternativa alla Champions League e indipendente dalla UEFA, il massimo organismo sul calcio del Vecchio Continente. Il tutto era stato raccontato anche dalla Gazzetta dello Sport questa mattina, ma poi quell’articolo è scomparso dagli archivi. Quel che è successo è stato riassunti in un tweet di Lorenzo Vendemiale, giornalista di Report che scrive anche su Il Fatto Quotidiano. E quell’articolo, effettivamente, non esiste più. Inserendo nella barra di ricerca l’url che si legge nel tweet (anch’esso sparito) della Gazzetta dello Sport, si viene rimandati a una pagina del sito inesistente. E, anche provando a cercare quel contenuto nella home e nella barra di navigazione del sito della Rosea, non troviamo (più) nulla.
Questa a prima pagina di oggi de L’Equipe.
E cosa c’era scritto al suo interno? L’attacco de L’Equipe contro Andrea Agnelli è firmato dalla prima firma del quotidiano sportivo francese, Vincent Duluc. Come detto, non si parlava di Juventus ma del tentativo dell’ECA di portare a compimento la Superlega. Queste le parole scritte sul giornale transalpino: «È uno di quelli che fanno più male all’idea di universalità del calcio. La futura Champions League sarà figlia della dittatura dei grandi club, della loro avidità e della debolezza dell’Uefa. Lo sport più universale del pianeta è confiscato da una casta davanti alla quale si piegano le istituzioni per timore di uscire dai giochi e di non poter più condividerne i benefici». Un giudizio molto netto nei confronti del Presidente dell’ECA. Ovviamente non sappiamo il motivo che ha spinto la Gazzetta dello Sport a rimuovere dai propri canali social e dal suo sito un articolo di resoconto su quanto scritto da un quotidiano straniero. Ma, per dovere di cronaca, occorre sottolineare come sia sconveniente pubblicare un contenuto e poi rimuoverlo, pensando di non attirare l’attenzione degli utenti.
Enzo Boldi


Condividere buone notizie è amore
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •