La pandemia 460mila piccole imprese a rischio chiusura

La pandemia 460mila piccole imprese a rischio chiusura

15 noviembre, 2020 Off By Gazzettino Italiano Patagónico


Il punto dell’Osservatorio CENSIS-Commercialisti sullo stato dell’economia reale nel nostro Paese è la fotografia dell’estrema situazione di fragilità delle piccole imprese con ben 460.000 a rischio chiusura, l’11,5% del totale, per un fatturato pari a 80 miliardi di euro e quasi un milione di posti di lavoro. In una nota alla stampa il Componente della Commissione Bilancio, Tesoro e Programmazione della Camera, Roberto Pella, allarga lo sguardo anche a quelle di media e grande dimensione: “Anche loro non versano certo in migliori condizioni. Dunque stop a soluzioni tampone, a investimenti agevolati e a crediti d’imposta che presuppongono a monte l’esistenza di un fatturato, e pensiamo piuttosto a misure tangibili e immediate in grado di dare l’ossigeno necessario alla sopravvivenza del comparto produttivo, dei posti di lavoro, del benessere delle famiglie italiane.”.Profilandosi un nuovo scostamento di bilancio “sarebbe opportuno riprogrammare rapidamente la sessione di bilancio – sostiene Pella – facendo pervenire a un tavolo congiunto la legge di bilancio da discutere in un percorso condiviso con l’intera opposizione, nello spirito di collaborazione parlamentare espresso in questi giorni anche dal Presidente Berlusconi nei suoi molteplici interventi. Forza Italia é pronta, come sempre in questi mesi di emergenza, a mettere in campo le proprie proposte, se realmente la maggioranza registrerà la volontà di ascoltarle”. 
Nicola Galantini