INTERVISTA UNIVERSITA’ GAETANO FILANGIERI : NASCE LA FACOLTA’ DI POLITICA

INTERVISTA UNIVERSITA’ GAETANO FILANGIERI : NASCE LA FACOLTA’ DI POLITICA

6 noviembre, 2020 Off By Gazzettino Italiano Patagónico




Nasce la prima facoltà di Politica nella Storia d’Italia. L’Università Gaetano Filangieri fa il suo ingresso nel proscenio accademico con tante idee innovative per gli aspiranti politici. Un vero e proprio laboratorio che ambisce a formare la nuova classe dirigente, almeno da quanto emerge da questo aulico intento promosso da un gruppo di giuristi, tra cui il Prof. Luigi Ferrandino, eche ci illustrerà il progetto rispondendo ad alcune domande appunto in qualità di Direttore della Facoltà di
Politica dell’Università ” Gaetano Filangieri ” ed il Prof. Silvio Piantanida, in qualità di responsabile dei corsi.

Dom. : Prof. Ferrandino, come nasce l’idea di fondare una Facoltà di Politica? E soprattutto, perché la scelta del nome è caduta su Gaetano Filangieri?

Risp : La politica oggi è in uno stato di decadimento culturale che, a mio giudizio, non ha precedenti nella storia. Questo imbarbarimento ha contribuito ulteriormente all’allontanamento e alla sfiducia dei cittadini verso la classe dirigente. Tale condizione è stata determinata purtroppo dalla partecipazione alla Cosa
Pubblica  prevalentemente da soggetti con alcuna competenza nelle
materie la cui conoscenza è imprescindibile per la sua gestione.
L’impellente desiderio dei cittadini di ” cambiare ” ha fatto sì che
nell’applicazione concreta la cura si è rivelata peggiore del male.
Oggi, a tutti i livelli, la maggior parte degli uomini che rivestono
cariche pubbliche non provengano dal mondo del lavoro, ma si sono
trovati nelle ” stanze dei bottoni ” per una serie di fortunate
coincidenze.
In qualsiasi settore, si sceglie il professionista o l’imprenditore
che dia maggiore affidabilità sulla base del suo curriculum , in
politica invece conta chi ha più voti. Senza alcun dubbio sono le regole della democrazia, ma il consenso zoppica quando è orfano di competenze. Per quanto riguarda il nome Filangieri, abbiamo deciso di puntare su una delle massime figure che hanno inorgoglito la storia giuridica e filosofica partenopea, tentando di coniugare lo spirito della tradizione con le sfide che ci offre oggi la società.

Dom: Qual è lo scopo che vi siete prefissati?

Risp: Voglio fare una premessa, tenga conto che la Nostra Facoltà ha uno scopo prettamente culturale. In altre parole, non c’è allo stato un riconoscimento giuridico, il nostro precipuo compito è quello di fornire un bagaglio nozionistico che copra i vari settori che caratterizzano l’agire politico. Ci saranno lezioni di diritto Costituzionale, Diritto
Amministrativo, Economia, Diritto Tributario, di modo che i destinatari del corso possano maturare competenze da poterle investire in futuro in politica.


Dom: Quindi volete formare una nuova classe politica?

Risp: Sarebbe un interessante auspicio. La nostra facoltà vuole consentire a chiunque voglia iscriversi di essere in grado di distinguere un Decreto Legge, da un decreto
Legislativo, da una Legge, di conoscere la differenza tra la Corte
Costituzionale e la Corte di Cassazione e comprenderne le competenze. Sembrano ovvietà, ma i fatti smentiscono ogni opinione. Basti pensare a quel profluvio di madornali gaffe che, purtroppo, quotidianamente sentiamo scivolare dalle dichiarazioni dei nostri rappresentanti.
Insomma, fare in modo che siano in grado di capire cosa fa il CSM e chi lo
compone . Portare a conoscenza di tutti i regolamenti parlamentari,
spiegare cosa fanno i deputati ed i senatori , le competenze del
Consiglio regionale , del Comune e delle Municipalità. Potrei
continuare per ore.

Dom: Dunque è una facoltà aperta a tutti ?

Risp: Certo, non abbiamo posto preclusioni. Partiamo dal presupposto che chiunque voglia dedicare il proprio tempo e le proprie energie è in grado di dare un contributo alla più bella delle attività umane. Il corso è quindi aperto a tutti, senza alcun limite di età, qualunque sia il grado di istruzione. Volere è potere.

Dom: Quali sono i costi e dove è sita la Facoltà?

Risp: Il corso di studi attualmente è totalmente gratuito. Si possono seguire le singole lezioni
sui profili Istagram e facebook “Università Gaetano Filangieri “.
E’ sufficiente iscriversi inviando una mail all’indirizzo “
unifilangieri@gmail.com ” indicando il proprio nome cognome , data di
nascita , indirizzo mail e numero di telefono. Tutte le comunicazioni verranno curate da un altro membro del nostro staff, il Dott. Ernesto Manfredonia, giornalista di professione che provvederà alla gestione delle informazioni e delle sedute in qualità di responsabile della comunicazione.

Dom: dunque il corso è via web?

Risp: Si., è sui Nostri profili social. Le lezioni sono registrate e
possono essere riviste a qualsiasi ora del giorno e della notte. Durano
mediamente un’ora e sono pubblicate con cadenza settimanale .

Dom: Come sono strutturati i corsi? Se può darci qualche anteprima sui formatori che relazioneranno e sugli argomenti che tratterete.

Risp: Innanzitutto voglio precisare che il coordinatore dei corsi è il
Prof. Silvio Piantanida , docente di Procedura Penale presso
l’Università ” Partenope ” di Napoli , un professionista di grande
competenza e riconosciuto come eccellente giurista.
Ciò detto, I corsi sono tenuti da esperti Avvocati , Professori
Universitari, Magistrati, Economisti. E’ poi previsto la
partecipazione di  personalità della società civile al fine di
chiarire i rapporti tra politica e attività produttive, di servizi ,
professionali e realtà sindacali .
In ultimo vi saranno incontri con personalità del mondo politico,
quindi con Deputati, Senatori, Parlamentari Europei, Consiglieri
Regionali , Comunali e di Municipalità di ogni schieramento politico. Non svelo altro per non privarvi della sorpresa.

Dom: Prof. Piantanida, lei che è un noto giurista ed è anche il Responsabile dell’Area legale della Camera di Commercio Italia Africa Centrale, e quindi ha a che fare con molti governi stranieri, quali sono i punti di maggior interesse che connotano i rapporti con il nostro Paese e quelli Stranieri e che intende sottoporre ai corsisti?

Veda, purtroppo oggi stiamo vivendo una vera e propria subornazione dell’Italia a paesi con maggior incisività politica, quali Francia, Germania, Inghilterra, USA, Russia e Cina (per citarne alcuni), dovuta alle scarne “conoscenze” dei regimi fiscali extranazionali, della Storia dei paesi con cui si viene in contatto, della geografia politica degli stessi, e della connotazione dei regimi politici di questi Paesi .

Senza voler affrontare ora gli argomenti, e senza voler svelare appieno gli argomenti, sono dell’avviso che si renderanno necessari approfondimenti seri sulla Storia, soprattutto moderna non solo dei paesi limitrofi all’Italia, ma anche e soprattutto di quelli con cui si hanno i maggiori contatti, e ancor di più, di quei Paesi in via di sviluppo che saranno il volano, nell’immediato futuro, della rinascita economica del Nostro Paese.

Per poter governare lo Stato Italia, ritengo sia doveroso conoscere, a tutto tondo quanto più possibile.

Io sono un curioso nella vita, mi piace conoscere di tutto, anche come lavora un operaio, perché solo così sono in grado di poter contestare un lavoro mal fatto.

Dom: Prof. Ferrandino, dunque la Facoltà non ha un indirizzo politico ?

Risp: Per onestà intellettuale abbiamo preferito un approccio completo e trasversale. Ribadisco, lo scopo della Nostra Facoltà è di diffusione della
cultura politica , è del tutto apartitica , e questo spiega perché tra
i Nostri relatori volutamente  vi sono personalità di ogni
schieramento politico .
Ovviamente , quando parlo di personalità della politica mi riferisco a
soggetti di fama nazionale in grado di dare un insegnamento di alto
profilo .

Dom: Quanto dura il corso di studi?

Risp: Il corso di studi dura un anno. Partirà agli inizi del prossimo
mese di ottobre e terminerà a giugno . Le date saranno rese note sui Nostri profili social. Inoltre a conclusione del corso si procederà alla consegna degli attestati presso la “Biblioteca del Senato”, ovviamente solo per gli allievi che abbiano garantito presenze che coprono il 70% delle lezioni. Un tetto ragionevole e accettabile per chi voglia impegnarsi in politica.

Dom: Allora in bocca al lupo Professore Ferrandino o devo chiamarla Avvocato ?

Rips: Si salvi il lupo , sa io sono animalista ! Guardi, io esercito la
professione forense da 30 anni e quindi sono orgoglioso del titolo di
avvocato, ma in questa sede è giusto che Lei mi chiami Professore,
ovviamente sono altrettanto orgoglioso di essere il Direttore di
Dipartimento della Prima Facoltà di Politica della Storia d’Italia.