Cina sospende arrivi Italia, Gran Bretagna e Belgio

Cina sospende arrivi Italia, Gran Bretagna e Belgio

6 noviembre, 2020 Off By Gazzettino Italiano Patagónico


La sospensione temporanea degli arrivi da Italia, Gran Bretagna e Belgio per l’elevato numero di contagi è stata resa ufficiale nelle scorse ore. L’annuncio è comparso sul dito dell’ambasciata a Roma e riguarda i paesi europei. A specificare la temporaneità del provvedimento è stato il portavoce del ministero degli Esteri, Wang Wenbin: «Gli avvisi emessi dalle ambasciate cinesi nei vari Paesi sono solo misure temporanee per far fronte alla pandemia del coronavirus». Lo stop agli ingressi vale per i cittadini residenti in Italia – ma anche in Gran Bretagna, Belgio e Filippine – anche se hanno il visto e i permessi di soggiorno cinesi per motivi di lavoro, affari privati e ricongiungimenti familiari, come riporta Ansa. Da adesso le ambasciate e i consolati cinesi in Italia non potranno più fornire i servizi di vidimazione delle dichiarazioni sullo stato di salute necessarie per poter ritornare in Cina.
Pechino «ha imparato dalle pratiche di molti»
Il portavoce del ministero degli Esteri ha specificato anche che Pechino «ha imparato dalle pratiche di molti Paesi e ha adattato il suo approccio in base ai cambiamenti della situazione». Il riferimento è alla prima ondata dell’epidemia, quando si sono alternate le chiusure e le riaperture di alcuni paesi al Dragone in base all’andamento dei contagi coronavirus Cina. Il provvedimento interessa quei paesi europei maggiormente colpiti dalla nuova ondata di Covid-19 e il provvedimento per l’Italia scatta dopo quello – già in vigore – per Gran Bretagna, Belgio e Filippine.
Ilaria Ronconi