FAR EST 2: Discesa di Potenza & sacre aspirazioni (di cannabis)

FAR EST 2: Discesa di Potenza & sacre aspirazioni (di cannabis)

1 noviembre, 2020 Off By Gazzettino Italiano Patagónico
Condividere buone notizie è amore
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

di Antonio Dentice

Periodici e brevi estratti dai classici indiani, cinesi e asiatici. Tra aneddoti, riflessioni e qualche commento.

Oggi proseguiamo col Tantraloka, ad opera del mistico Abhinavagupta (X sec.), secondo la traduzione di Raniero Gnoli.

«Qualsiasi persona, purificata, s’intende, da una caduta [discesa] di potenza (Shaktipat), su cui il maestro, concentrato (…) diriga la mente (coll’intento di gratificarla) – qualsiasi persona, dico, diventa iniziata»

-Capitolo 4, verso 203

«Grazie all’iniziazione la nescienza animica scompare sì interiormente, ma, poiché la nescienza mentale continua a sussistere, si è pur sempre soggetti alle rappresentazioni differenziate»

-Capitolo 1, verso 48

Di conseguenza bisognerebbe aprire la curiosità su tre parole: “Shaktipat”, “animico” e “mentale”.

Di conseguenza Google potrebbe scoprirsi addirittura deleterio.

Intanto, il Sadhu in immagine, ovvero l’asceta hindu, continua a fumarsi la sua cannabis terapeutica.

Immagine: Photo by Amit Gaur on Unsplash


Condividere buone notizie è amore
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •