FAR EST, puntata 1

FAR EST, puntata 1

31 octubre, 2020 Off By Gazzettino Italiano Patagónico


di Antonio Dentice

Periodici e brevi estratti dai classici indiani, cinesi e asiatici. Tra aneddoti, riflessioni e qualche commento.
Oggi iniziamo dal Tantraloka, ad opera del mistico Abhinavagupta (X sec.), secondo la traduzione di Raniero Gnoli.

«La famiglia spirituale dei suoi maestri, che elimina il veleno dei legami, vale a dire di tutto ciò che non è coscienza»
-Cap. I, verso 16

«Visto dunque che le nozioni di “sé” e di “altri” sono ugualmente irreali ed immaginarie (kalpanika), quali e quanti siano coloro con cui il maestro risplende unito, egli forma un unico sé con essi tutti, e, come tale, viene chiamato “perfetto” (siddha) e “liberato”»
-Cap. I, verso 233

«(…) quando qualcuno della sua famiglia spirituale si libera è egli stesso [il maestro] che si libera col suo stesso sé. (…) nel senso che egli e la sua famiglia formano un’unità»
Cap I, versi 234-236

Immagine: Photo by Aakash Mally on Unsplash