El Pais sulla diffusione coronavirus ha fatto un lavoro indispensabile

El Pais sulla diffusione coronavirus ha fatto un lavoro indispensabile

27 octubre, 2020 Off By Gazzettino Italiano Patagónico


Quello che ha fatto El Pais sulla diffusione coronavirus è un lavoro molto prezioso, soprattutto perché intuitivo e perché favorisce la comprensione del fenomeno del contagio meglio di qualsiasi altro talk show che – in paesi come l’Italia – continua a essere il mezzo privilegiato per la diffusione di informazioni relativi alle dinamiche della pandemia. In Italia, insomma, si cerca di capire dai virologi e da altri scienziati come si diffonde il contagio. In Spagna, un quotidiano ha fatto – in maniera sintetica ed efficace – quello che da noi, invece, è diventato quasi oggetto di disputa politica.
El Pais, in fondo, ha realizzato un’operazione molto semplice. Ha preso un lavoro molto dettagliato del professor José Luis Jiménez dell’Università del Colorado che ha cercato di analizzare le modalità e le diverse situazioni che stanno dietro al contagio da coronavirus. Lo ha elaborato e lo ha trasformato in infografica. Infografica che mostra, ad esempio, tre situazioni molto comuni, considerate fattore principale per il veicolo del coronavirus da un essere umano all’altro: la visita in casa di parenti e amici, un pranzo in un ristorante affollato e una lezione in classe. Per tutte e tre le situazioni, ha disegnato scenari diversi: quello in cui tutti si trovano nello stesso luogo senza mascherina e senza aerazione, quello in cui tutti indossano le mascherine ma non c’è una aerazione adeguata, quello in cui tutti indossano le mascherine in un contesto con la corretta aerazione.
El Pais sulla diffusione coronavirus, meglio di mille confronti tra virologi che si contraddicono
Le infografiche, poi, sono state arricchite anche da altri grafici animati che mostrano cosa succede quando le persone parlano con diversi toni di voce e quando si sta a contatto con una stessa persona per poco tempo fino a un’ora. Le immagini aiutano moltissimo la comprensione, considerando che gli scenari numero tre dimostrano chiaramente come – con il rispetto di tutte le regole da parte di tutti – la diffusione del contagio non può che rallentare.
Gianmichele Laino