Trionfa nelle elezioni in Bolivia il Mas, il partito dell’ex presidente Evo Morales

Trionfa nelle elezioni in Bolivia il Mas, il partito dell’ex presidente Evo Morales

23 octubre, 2020 Off By Gazzettino Italiano Patagónico


Sono solo Exit-Poll, per il momento, ma il loro risultato ha fatto già il giro del mondo. Luis Arce, del Movimento al Socialismo, il partito di Evo Morales, dovrebbe diventare il nuovo presidente della Bolivia. Secondo quanto riporta El Pais, il consenso elettorale di Arce sarebbe del 53% dei voti, lo stesso che Morales conseguì nel 2005 nel corso della sua prima elezione. Un voto che viene dopo l’annullamento per frode delle contestate elezioni del 2019 che costrinsero l’ex presidente Morales alla fuga e scatenarono una scia infinita di polemiche, E il risultato ha già provocato un terremoto interno e superato le stesse aspettative del MAS che non pensava certo a una vittoria così schiacciante: con appena il 31.5% dei consensi infatti, il centrista Carlos Mesa non ha il margine sufficiente per andare al ballottaggio per le presidenziali. Un’affermazione riconosciuta anche dalla presidente ad interim boliviana che ha commentato su Twitter: «Ancora non abbiamo risultati officiali, ma secondo i nostri dati il signor Arce e il signor Choquehuanca (vice n.d.r) hanno vinto le elezioni. Congratulazioni ai vincitori e gli chiedo di governare pensando alla Bolivia e alla democrazia».  I risultati dovrebbero conoscersi nel giro di due giorni, ma è molto difficile che i dati reali riusciranno a ribaltare una tendenza già così netta. Elezioni che si sono tenute senza incidenti, ma con un alto grado di astensionismo e una grande presenza di militari e polizia nelle strade.  Ed è sempre El Pais a riportare le parole del vincitore, che sanno di riconciliazione  dopo un periodo assai turbolento che ha portato il paese quasi sull’orlo della guerra civile: «Abbiamo recuperato la democrazia e la speranza. Il nostro compromesso è quello di lavorare, portare avanti il nostro programma. Costruiamo un governo di unità nazionale e recuperiamo l’unità di questo Paese». Soddisfazione è stata espressa anche dall’ex presidente Morales, esule in Argentina con un tweet: «Hermanas y hermanos: la voluntad del pueblo se ha impuesto. Se ha producido una victoria contundente del MAS-IPSP. Nuestro movimiento político tendrá la mayoría en las dos cámaras. Hemos vuelto millones, ahora vamos a devolver la dignidad y la libertad al pueblo». «Fratelli e sorelli, la volontà del popolo si è imposta.  Si è prodotta una vittoria schiacciante del Movimento al Socialismo. Il nostro movimento tenderà alla maggioranza in entrambe le camere. Siamo tornati a milioni, adesso riconsegniamo la dignità e la libertà al popolo» ha dichiarato su Twitter l’ex Presidente.
Daniele Tempera