Anika Chebrolu e la cura coronavrius

Anika Chebrolu e la cura coronavrius

23 octubre, 2020 Off By Gazzettino Italiano Patagónico


Si chiama Anika Chebrolu, studia alle superiori negli Stati Uniti e ha scoperto una possibile cura al coronavirus. Tutto si basa su una «molecola che inibisce il virus» e che potrebbe aiutare a fare enormi passi nella ricerca verso un farmaco che curi il Covid e gli impedisca di agire sull’organismo umano. Per la scoperta il piccolo genio ha vinto il concorso 3M Young Scientist Challenge pari a 25 mila dollari, ovvero poco più di 21 mila euro.
Gli scienziati di tutto il mondo si danno da fare da mesi per trovare un farmaco in grado di curare il Covdi e il lavoro di Anika Chebrolu, studentessa di appena 14 anni, potrebbe essere determinante per fare la differenza nel modo di trattare la malattia. La giovanissima è riuscita a trovare una molecola che agisce legandosi a una proteina del SARS-CoV-2 e impedendogli, in questo modo, di funzionare. Anika, intervistata dalla CNN, ha spiegato che la sua ricerca era iniziata per combattere l’influenza ma – vista la situazione di pandemia mondiale che ci troviamo a vivere negli ultimi mesi – è vitata verso la cura del Covid.
La collaborazione con gli esperti
La sua scoperta è stata accolta con gioia nella comunità scientifica e attorno al suo progetto, negli ultimi giorni, c’è stato moltissimo clamore mediatico. Si tratta di un lavoro che «riflette le nostre speranze di porre fine a questa pandemia poiché io, come tutti gli altri, desidero che torniamo presto alle nostre vite normali», ha dichiarato la ragazzina, augurandosi che tutta questa popolarità possa tradursi in un aiuto concreto alla ricerca collaborando con bari esperti di settore per arrivare al farmaco. «Il modo in cui svilupperò ulteriormente questa molecola con l’aiuto di virologi e specialisti nello sviluppo di farmaci determinerà il successo di questi sforzi», ha dichiarato la giovanissima e brillante ragazza.
Ilaria Ronconi