Lettera Aperta al Sign. Ministro dell’ISTRUZIONE

Lettera Aperta al Sign. Ministro dell’ISTRUZIONE

16 octubre, 2020 Off By Gazzettino Italiano Patagónico
Condividere buone notizie è amore
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

(Da cui scaturisce l’Interpellanza Parlamentare)

Illustre Sign. Ministro, da Docente e da padre di una giovane aspirante Docente mi permetto significarLe alcune considerazioni relative alle incongruenze che si ravvisano fra le MAD e le GPS, in esse ho pensato vi fosse addirittura un “Attentato alla Costituzione” se consideriamo che gli Art. 1 e 4 consacrano il “Diritto al lavoro” e la necessità di assicurarlo ad ogni cittadino che in esso trova la suprema “dignità”. Con l’attuale normativa si impedisce di poter accettare (oppure intercettare) una opportunità di lavoro, laddove acclarata la richiesta, solo perché si è presentata una istanza in una provincia dove poi risulti essere al posto 750 (e in quella posizione, a Napoli non ti chiameranno MAI… ). Accusiamo l’ex Ministro Salvini di chiudere i “porti della speranza” e poi neghiamo la possibilità di produrre “liberamente” una “messa a disposizione” in tutta Italia (unita e indissolubile) soprattutto se in quelle scuole, di quella provincia, si ravvisa la necessità di “nominare” perché le classi risultano “scoperte” e quindi si lede anche il “Diritto allo studio” ,,, non solo al “LAVORO”. Ma Le sembra normale ? In maniera trasparente, come poche cose in Italia, si potrebbe colmare il “vuoto” delle cattedre facendo lavorare i giovani (altra cosa davvero rara in Italia) e lo si nega ? I discenti restano senza i Prof. E gli aspiranti Prof. Senza lavoro ? Lei, Sign. Ministro, a mio modesto avviso, dovrebbe mettere immediatamente FINE a questa “disfatta istituzionale” soprattutto in ossequio al Presidente del Consiglio Avv. Conte, che ha annunciato di voler porre al centro dell’Azione governativa il Mezzogiorno. Si, perché è proprio dalle Regioni del Sud che molti aspiranti Docenti partirebbero per le Regioni del Nord. Percio’ Sign. Ministro, valuti quanto Le chiediamo, anche per ragioni sociali e culturali.

Ritiri Immediatamente la Circolare – Nota 26841 del 5/9/2020 e Rivisiti l’O.M. 60/20 del 10/7/2020 per ridare la “Libertà” agli aspiranti Docenti di potersi collocare in ogni luogo, dove risultasse acclarata la necessità di reclutare il personale.

Mi creda sarebbe un atto di giustizia gradito a molti operatori della “Scuola” e se cio’ non fosse possibili ci spieghi, per piacere, la “ratio” del diniego.

Con molta deferenza.

Espedito De Marino (350/099 96 52) espedito.demarino64@gmail.com Presidente Movimento di Azione Politica di Ispirazione Cristiana “Continente Uomo” (2007) – “Movimento per la tutela della Musica e dei Musicisti” – SEPAM.

Via M.D’Ungheria – Trav. Poerio, 3 84018 Scafati (SA).

Scafati (SA), 9/10/2020


Condividere buone notizie è amore
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •