I nuovi audio di Trump da shock

I nuovi audio di Trump da shock

15 septiembre, 2020 Off By Gazzettino Italiano Patagónico
Condividere buone notizie è amore
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 
È polemica su nuovi audio di Trump di un’intervista con Bob Woodward in cui ammette ancora una volta di conoscere esattamente la pericolosità del virus. A rivelare la notizia il senior producer di MSNBC Kyle Griffin che ha fatto esplodere la rete rilanciando uno stralcio di un’intervista del presidente con Woodward in cui Trump definisce il Covid “un killer” e ammette che è come “la peste”.
Secondo quanto riportato da Griffin, i nuovi audio di Trump pubblicati dalla Cnn si riferirebbero a un’intervista del 13 aprile scorso, nella quale il presidente confermerebbe al giornalista che il Covid “è un killer” e che “se sei la persona sbagliata, non hai possibilità” definendo infine il virus come “la peste”. Parole clamorose, perché dette oltre due mesi dopo la scoperta del virus e prima anche del famoso rally di Tulsa, che tra gli altri è costato la vita al fedelissimo di Trump Herman Cain. Ma le rivelazioni di Woodward non si fermano qui e così nel programma “Today” su NBC, il premio Pulitzer ha rivelato che non fu Trump a bloccare i voli dalla Cina, ma che il presidente agì solo dopo le pressioni del gruppo di esperti della Casa Bianca, tra cui Antony Fauci, dopo un meeting del 28 gennaio scorso. Inoltre, ha spiegato Woodward, il presidente si è limitato a bloccare i voli diretti dalla Cina, permettendo però ai cittadini di cinesi di entrare nel Paese da New York via Europa, il che, secondo il giornalista, spiegherebbe anche il boom di casi nella Grande Mela. Inoltre, aggiunge Woodward, Trump ha evitato di spiegare il pericolo agli americani durante il discorso sullo Stato dell’Unione a inizio febbraio perdendo un’occasione, secondo il giornalista, per “dire la verità agli americani” e risolvere il problema.
Nuovi audio di Trump anche da Colbert
La fuoriuscita di nuovi audio di Trump però non si è fermata alla CNN, arrivando anche al Late Show di Stephen Colbert, dove Bob Woodward ha portato una traccia, sempre del 13 aprile, in cui si sente il presidente ammettere che il virus “è facilmente trasmissibile” e che durante un meeting di 10 persone nello Studio Ovale, quando uno di questi ha starnutito, “sono tutti scappati via e anche io, ovviamente”.
Miriam Casadei


Condividere buone notizie è amore
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •