Disastro ambientale nelle Isole Mauritius

Disastro ambientale nelle Isole Mauritius

11 agosto, 2020 Off By Gazzettino Italiano Patagónico
Condividere buone notizie è amore
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 
Si sta allargando lo squarcio nella carena della nave cargo che il 25 luglio scorso si era arenata al largo delle coste dell’isola di Mauritius, nell’Oceano Indiano. L’imbarcazione, come mostrano le immagini satellitari, sta perdendo petrolio e ha già formato una enorme marea nera. L’allarme è stato lanciato dal primo ministro Pravind Jugnauth: “I tecnici e i subacquei hanno trovato diverse crepe: il cargo può spezzarsi in due. Stiamo facendo del nostro meglio, ma tutto è possibile con le grandi onde. Stiamo già pensando allo scenario peggiore”, perché il pericolo è reale. Intanto, però, crescono le polemiche proprio contro il governo per il troppo tempo trascorso prima di un intervento risolutorio. La Wakashio è una nave di una società armatrice giapponese ma registrata a Panama. Al momento dell’incagliamento risultava vuota altrimenti il disastro ambientale sarebbe stato di proporzioni indescrivibili.
Paolo Nicotera


Condividere buone notizie è amore
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •