Steven Zhang attacca Paolo Dal Pino

Steven Zhang attacca Paolo Dal Pino

3 marzo, 2020 Off By Gazzettino Italiano Patagónico

  • Prosegue lo scontro dialettico tra l’Inter e la Lega di A
  • Questa volta il duro attacco arriva dal profilo Instagram di Steven Zhang
  • Il numero uno nerazzurro dà del pagliaccio a quello della Lega

Il caos per la gestione del calendario di Serie A non sembra potersi placare. Oggi i club daranno il loro parere positivo ufficiale – come sembra probabile – alle nuove date per il recupero dei sei match rinviati la scorsa giornata per l’emergenza coronavirus. Tra le partite più importanti di quel turno c’era anche lo scontro al vertice Juventus-Inter che sarà giocata lunedì 9 marzo (ore 20.45) all’Allianz Stadium e a porte aperte. Inizialmente, nella fase di rimbalzo delle responsabilità, il tutto era stato rimandato addirittura al 13 maggio, scatenando un vero e proprio putiferio tra i vertici nerazzurri e la Lega di A. Ora è il presidente dell’Inter Steven Zhang a prendere la parole e non ha utilizzato mezzi termini nei confronti di Paolo Dal Pino. «Cambiare le date e mettere la salute pubblica sempre al secondo posto. Probabilmente sei il più grande e peggiore pagliaccio che ho mai visto – ha tuonato Steven Zhang in una Instagram Stories pubblicata sul suo profilo ufficiale nella tarda serata di lunedì -. Ventiquattro ore, 48 ore, sette giorni, e cos’altro? Cosa farai ora? E adesso parli di valori sportivi e competizione leale?». Un duro attacco al presidente della Lega di A, accusato di non aver preso in mano la situazione con responsabilità, non pensando alla salute pubblica temporeggiando. Ma l’attacco di Steven Zhang prosegue: «E se non proteggiamo i nostri atleti e allenatori e gli chiediamo di giocare 24 ore al giorno per una settimana senza mai fermarsi? Sì, sto parlando di te. Il nostro presidente di Lega Paolo Dal Pino. Vergognati. È ora che ti alzi in piedi e ti prendi le tue responsabilità. Questo è quello che facciamo nel 2020. Tutti nel mondo, non importa se interisti o juventini, fate attenzione! Questa è la cosa più importante per voi, per le vostre famiglie e per la nostra società!».
Mario Abate