Trump sui voli dall’Italia: «Al momento giusto potremmo bloccarli, non ora»

Trump sui voli dall’Italia: «Al momento giusto potremmo bloccarli, non ora»

27 febrero, 2020 Off By Gazzettino Italiano Patagónico

  • Arriva in California il primo caso di coronavirus senza apparenti legami con l’estero
  • Questo è segno che il virus si starebbe diffondendo anche in Usa
  • Trump fa sapere che verranno valutate eventuali limitazioni ai voli in arrivo dall’Italia

Il  coronavirus si starebbe diffondendo anche negli  Stati Uniti. La notizia del  primo caso accertato di coronavirus nel paese senza contatti con l’estero è in  California, fanno sapere le autorità sanitarie Usa. La persona in questione è risultata positiva ai test e, almeno finora, non sono stati individuati legami particolari con viaggi all’estero o con persone recentemente tornate dall’estero.  Donald Trump intanto ha affermato che  il paese valuterà se bloccare i voli al momento giusto. Gli Stati Uniti stanno valutando come comportarsi rispetto ai voli in arrivo dall’Italia. Trump ha preso una posizione precisa in merito, facendo sapere che al momento giusto i voli potrebbero essere limitati ma che, per ora, ci si sta limitando a «monitorare gli arrivi dalle aree infette». Per ora gli Stati Uniti non stanno incontrando difficoltà nella gestione dell’emergenza, soprattutto considerato che finora ancora non erano emersi casi sul territorio. «Siamo molto, molto pronti» a far fronte al virus, ha fatto sapere il presidente Usa, aggiungendo che le misure adottate fino ad ora hanno avuto successo e che si lavora costantemente per adattarle alla situazione e al numero di persone contagiate registrato.
Coronavirus California: cosa sappiamo sul primo caso senza legami con l’estero
Il contagiato californiano non ha legami apparenti con persone tornate dall’estero né si è recato fuori dal paese in tempi recenti. Questo potrebbe essere un primo segno di diffusione del virus sul territorio, hanno annunciato le autorità sanitarie del paese. La persona risultata positiva al test è residente nella contea di Solano, nordest rispetto a San Francisco, ed è ricoverata a Sacramento. Il paziente è stato portato nell’ospedale UC Davis Medical Center già il 19 febbraio venendo però sottoposto al test coronavirus solo quattro giorni più tardi.
Ilaria Roncone