La teoria di Giorgia Meloni sull’inesistenza dell’emergenza odio

La teoria di Giorgia Meloni sull’inesistenza dell’emergenza odio

7 febrero, 2020 Off By Gazzettino Italiano Patagónico

  • Le parole della leader di Fratelli d’Italia da Washington
  • Giorgia Meloni nega l’emergenza odio in Italia. Contraddicendosi
  • E dice che non esiste neanche il razzismo

Il mondo è diviso in quattro: c’è chi condanna qualsiasi tipo di odio, chi solo quello di questa o quella fazione politica, chi – come  Vittorio Feltri – che lo difende dicendo che quel sentimento è «il motore del mondo». Poi c’è  Giorgia Meloni che, per sminuire l’alto tasso di eventi di cronaca legati  all’odio – verbale e fisico (spesso fortemente collegati) – sostiene che tutto questo sia una montatura e non ci sia alcuna  emergenza. E per fare ciò dice che anche lei è «vittima di odi».
«In Italia non c’è alcuna emergenza odio. Tanto meno razzismo – ha detto Giorgia Meloni da Washington, come riportato da La Repubblica -. Alla ministra Lamorgese vorrei ricordare che anche io sono vittima di odi di ogni genere e ogni giorno». La domanda nasce spontanea: come si fa a dire che non c’è alcuna emergenza se poi, nella frase successiva, ci si lamenta di essere attaccati continuamente con frasi offensive e che incitano all’odio? Perché la leader di Fratelli d’Italia ha ragione a portare in auge la sua causa. Sotto i suoi post social, e non solo, ci sono centinaia di messaggi censurabili che ammiccano (per usare un eufemismo) all’odio contro Giorgia Meloni. Quindi, questo è un dato di fatto. Non si capisce, però, come si porti in alto questa legittima accusa nel tentativo di sminuire l’emergenza odio evidenziata dal ministro Lamorgese nei giorni scorsi. Insomma, un bel controsenso.
E non esiste neanche il razzismo
Secondo la deputata e segretario di FdI, le vere emergenze sono la sicurezza e il lavoro, facendo eco alle parole pronunciate da Matteo Salvini. Non l’odio, così come non il razzismo. Perché anche su questo tema – nonostante le pagine di cronaca quotidiana siano piene di episodi deplorevoli con persone presi di mira per il loro orientamento sessuale, religioso o per il colore della propria pelle – lei è sicura. Tutto questo non esiste.
Milo Cattanei