Il Presidente americano ha onorato con un tweet i vincitori del Super Bowl

Il Presidente americano ha onorato con un tweet i vincitori del Super Bowl

6 febrero, 2020 Off By Gazzettino Italiano Patagónico

  • Nel farlo ha però commesso una gaffe grossolana che non è sfuggita agli utenti Twitter
  • Ma non è la prima volta che gli scivoloni di Donald Trump si trasformano in sorgenti di “paradossale” simpatia verso la sua figura

Per gli americani è l’appuntamento più importante della stagione sportiva. Atteso da sportivi, pubblicitari e appassionati, il Super Bowl è da sempre un fenomeno capace ci incollare letteralmente una nazione davanti agli schermi televisivi. Non è un mistero quindi che il Presidente degli Stati Uniti si esprima sul tema più popolare del momento. Meno scontato è che faccia una gaffe globale confondendo di fatto una città con uno stato. Eppure è quello che è successo ieri con Donald Trump, quando il presidente ha deciso di twittare sull’esito del match che ha visto trionfare  i Kansas City Chiefs dopo ben 50 anni, una vittoria frutto di una bella e insperata rimonta contro i San Francisco 49ers, uno dei team storici dell’NFL. E l’errore non è da poco. Come si può dedurre dal tweet sopra, Trump ha scambiato in un Tweet la città di Kansas City con lo stato del Kansas. Un errore grossolano, poi corretto. Kansas City è in realtà la città più grande dello stato del Missouri. Ma l’errore non è certo sfuggito agli utenti twitter. La gaffe trumpiana è diventata immediatamente fonte di meme e di battute. Qualcuno ricorda anche di come, per Trump non sia certo la prima volta a questo genere di uscite. Quel che è certo è che dopo ogni figuraccia, le “boutade” e le gaffe social di Trump sono pronte e diventare meme, fonte di ironia e ad apportare anche dosi di paradossale simpatia alla sua figura. È la politica al tempo dei social media, bellezza.
Daniele Tempera