Gazzettino Italiano Patagónico

Il primo pensiero di Vanessa, moglie di Kobe Bryant

 

  • Un dolore straziante, ma il ringraziamento per i messaggi ricevuti
  • Così Vanessa, moglie di Kobe Bryant, rompe il silenzio dopo la tragica morte del marito e della figlia Gianna
  • “Siamo devastate” scrive su Instagram, allegando una foto di famiglia

Il dolore per la morte di  Kobe Bryant e della figlia 13enne  Gianna è ancora fortissimo. Quel tragico incidente in elicottero ha spezzato due vite: la prima, quella della leggenda  NBA, ha provocato lacrime e rabbia in tanti appassionati, ma anche in chi non è mai stato coinvolto nella storia sportiva del cestista; la seconda, quella della giovane ragazza che sognava di ripercorrere le grandi orme lasciate dal padre, ha reso questa triste vicenda ancor meno sopportabile. Se gli appassionati di tutto il mondo stanno vivendo giorni di lutto, da quel tragico pomeriggio di domenica 26 gennaio la famiglia di Kobe Bryant è devastata. Quel maledetto volo nella nebbia e quell’altrettanto elicottero che si è schiantato al suolo provocando la morte di tutti quelli che erano a bordo. Famiglie spezzate, improvvisamente. E anche a loro è dedicato il primo pensiero di Vanessa, moglie della leggenda NBA. «Io e le mie figlie siamo completamente devastate dall’improvvisa perdita di mio adorato marito Kobe – ha scritto Vanessa Bryant su Instagram -, il meraviglioso padre dei nostri figli e della mia bella e dolce Gianna una figlia amorevole, generosa e una meravigliosa sorella per Natalia, Bianka e Capri». Un dolore indescrivibile per due morti improvvise, ingiustificate. Immotivate.
Il ringraziamento
«Io e le mie ragazze vogliamo ringraziare le milioni di persone che ci hanno dimostrato il loro sostegno e amore in questo momento orribile. Grazie per tutte le vostre preghiere. Ne abbiamo bisogno – prosegue la moglie di Kobe Bryant su Instagram -. Siamo devastate per le famiglie che hanno perso i loro cari domenica e condividiamo il loro dolore. Non ci sono parole per descrivere la nostra sofferenza in questo momento.  Mi conforta il pensiero che Kobe e Gianna sapevano di essere amati profondamente. Siamo stati incredibilmente fortunati ad averli avuti nelle nostre vite. Vorrei fossero qui con noi per sempre. Sono i nostri meravigliosi doni del cielo che ci sono stati portati via troppo presto. Non sono sicura di quello che ci riserverà oggi la vita ed è impossibile immaginare cosa sarà senza di loro. Ma ci svegliamo ogni giorno cercando di farcela, con Kobe e la nostra piccola Gigi che ci illuminano la via. Il nostro amore per loro è senza fine, incommensurabile. Vorrei poterli abbracciare, vorrei poter dare loro un bacio. Averli con noi, per sempre».
Mario di Giacomo

Te esperamos en Buenos aires Sur 750, Plottier, Neuquén

📍Buenos Aires 326- Neuquén 📍Alem 853 – Cipolletti 🕢 Horario de atención en Cipo: Lunes a Viernes de 10 a 13 y de 16:30 hasta que no haya más pan! 🕢Horario de atención en Neuquén: Lunes a Viernes de 10 a 14 y de 16 hasta que no haya más pan! Sábados de 10 a 13 únicamente (en los dos locales)

Clases de Italiano con Nino Amato

Junto al Gazzettino GDS radio

Radio En vivo

Seguí al Gazzettino

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
RSS
WhatsApp
A %d blogueros les gusta esto: