Il Texas diventa il primo stato Usa "No Immigration Zone"

Il Texas diventa il primo stato Usa "No Immigration Zone"

12 enero, 2020 Off By Gazzettino Italiano Patagónico


E’ lo stato del Texas a diventare il primo tra gli stati americani a rifiutare di accogliere i rifugiati nel 2020. Tutto è partito dalla politica restrittiva sull’immigrazione imposta dal presidente Donald Trump che, però, a settembre aveva lasciato ai singoli stati la scelta di accettarli o meno. Il governatore Abbott ha comunicato che il Texas deve concentrare i suoi finanziamenti su chi è già sul territorio, contando i “rifugiati, i migranti e i senzatetto di fatto già tutti texani”. Dal 2010 lo stato avrebbe già accolto circa il 10% dei rifugiati e decine di migliaia di migranti arrivati dal 2018 dal Messico.
Nicola Baresi