1 marzo, 2024

Il primo supermercato interamente sostenibile finanziato dai consumatori


L’onda lunga della sostenibilità sta raggiungendo anche in maniera significativa la grande distribuzione. A Berlino nasce il primo supermercato sostenibile dove non esistono imballaggi per contenere i prodotti. I prodotti sono esposti in scatole e recipienti di cartone riciclabile e sarà possibile portarli via in borse di tela o barattoli riutilizzabili, messi a disposizione dal supermercato. Quando poi i clienti torneranno di nuovo nel supermercato, potranno scegliere se utilizzare ancora i contenitori per la nuova spesa, o restituirli al punto vendita in modo tale da poter essere usati da un altro consumatore. Lo scopo è quello di diminuire la quantità di materiale utilizzato per l’imballaggio che solitamente viene gettato via e che genera rifiuti. Il tutto con notevoli costi di smaltimento, oltre che di inquinamento. In Germania, ogni anno, gli imballaggi gettati sono 16 milioni di tonnellate e solo pochi di essi vengono riciclati. Non solo: questo supermercato è stato il primo aperto tramite crowdfunding: il progetto si chiama Original Unverpackt ed è stato lanciato sul web. La cifra minima da raggiungere per aprire il supermercato si aggira attorno ai 45mila euro. Chi offre almeno 300 euro potrà usufruire di buoni sconto per i futuri acquisti, qualora il negozio dovesse aprire. E pare proprio che la cifra sia stata raggiunta. L’arredamento è stato deciso dai clienti stessi.
Michele Botta