5 marzo, 2024


Dominik Paris non delude le aspettative della vigilia e nella prima discesa del lungo fine settimana di Bormio mette le ali scendendo in 1’49″56 e mettendo 0″39 tra lui e lo svizzero Beat Feuz. Al terzo posto, si posiziona l’austriaco Matthias Mayer, a 0″42. Per Paris è la quinta vittoria in assoluto su questa pista: tre i successi in discesa nel 2012, 2017 e 2018 e uno in superG. Dominik ha tirato come un matto, piegando in curva come solo lui sa fare a oltre 100 chilometri all’ora: “E’ andata abbastanza bene” – racconta alla fine ridendo. Poi ammette: “Ho rischiato, non volevo arrivare secondo sulla Stelvio. Mi diverto e mi piace sciare su questa neve così dura, anche se è faticoso ci vuole più testa. Non sono mancati colpi di scena come quello di Vincent Kriechmayer che si salva con una peripezia da equilibrista: perde lo sci sinistro, staccatosi per una sollecitazione, ma riesce a rimanere in piedi e soprattutto senza infortunarsi.
Mario Pianese