1 marzo, 2024


Non dà tregua il terremoto. Questa mattina, intorno alle 4.17, una scossa di terremoto con magnitudo inizialmente collocata tra 3.2 e 3.7 gradi della scala Richter (e poi successivamente confermata a 3.3 gradi) si è registrata nelle Marche, a confine con l’Umbria. Il terremoto Marche e Umbria fa tornare la paura in un’Italia centrale già troppe volte, nel corso degli ultimi anni, al centro di eventi sismici. Le rilevazioni dei sismografi hanno collocato l’epicentro del sisma a due chilometri da Fiuminata e a 13 da Gualdo Tadino (che si trova in provincia di Perugia). Tanta paura tra la popolazione che, ancora sulla scia dei festeggiamenti natalizi, è comunque scesa in strada a scopo del tutto precauzionale.
Ndr -Pascucci