Senato: fiducia al governo sul maxi-emendamento alla manovra

Senato: fiducia al governo sul maxi-emendamento alla manovra

19 diciembre, 2019 Off By Gazzettino Italiano Patagónico


Iter tormentato ma alla fine in serata Il governo incassa la fiducia sul maxiemendamento alla manovra in Aula del Senato. I voti favorevoli sono stati 166, quelli contrari 128, nessun astenuto. La votazione prosegue con la Nota di aggiornamento al bilancio licenziata dal Cdm e poi col voto finale. Voto favorevole alla fiducia anche da parte di Matteo Renzi ed il suo gruppo Italia Viva “ma il governo faccia un cambio di passo “è l’esortazione del senatore. Non neghiamo la fiducia al governo ma chiediamo un cambio di passo affinché il 2020 sia l’anno della ripartenza” ha detto in aula alla Camera nel corso delle dichiarazioni di voto sulla fiducia alla legge di bilancio. “Il Parlamento dovrà fermare plastic e sugar tax” “Sulla plastic tax e la sugar tax nei prossimi mesi il Parlamento dovrà intervenire. La plastic tax non consentirà ai mari di essere più puliti ma ai lavoratori a vivere con maggiore difficoltà. Lo stesso vale per la sugar tax. Si rischia di colpire le aziende italiane” ha detto ancora Renzi. “Dobbiamo discutere dell’Italia dei prossimi dieci anni e non di misure semplicistiche e demagogiche”, ha aggiunto. Romeo (Lega): Conte commissario liquidatore dell’Italia “Conte assomiglia sempre più al commissario liquidatore dell’Italia, magari nominato da Macron e Merkel, altro che avvocato del popolo, con la supervisione dell’occhio del grande frattello di Rocco Casalino” ha detto il presidente dei senatori della Lega Massimiliano Romeo, intervenendo in dichiarazione.”Più che il conto del Papeete – ha sottolineato – gli italiani stanno pagando oggi i conti di sette anni di governo del Pd. Avreste potuto fermarvi scongiurando l’aumento dell’Iva. Ma ci avete voluto mettere del vostro e allora è arrivata la manovra tutta tax”.
Gino Capriola