1 marzo, 2024


È un avvocato e, quindi, è conscio che la sua considerazione potrebbe provocare (oltre all’indignazione) anche una potenziale querela da parte del Movimento delle Sardine. Il protagonista di questa vicenda, partita da un tweet che lascia poco spazio all’immaginazione e a una diversa interpretazione di quanto scritto, è Carlo Taormina, ex deputato di Forza Italia (dal 2001 al 2006) ed ex sottosegretario al Ministero dell’Interno. Perché quell’accostamento tra le Sardine e quel che poi diventarono le Brigate Rosse appare molto grave. Una presa di posizione che inizia con un «Per me», come a voler sottolineare e rivendicare come questo sia il suo pensiero sul movimento nato a Bologna e che, nel giro di poche settimane, è riuscito a coinvolgere migliaia di persone per le piazze di tutta Italia, fino al flash mob di sabato 14 dicembre a Roma. «Per me le sardine sono un movimento che replica le varie articolazioni comuniste che hanno generato le brigate rosse», ha scritto Carlo Taormina sul suo profilo Twitter. Una sorta di analisi sulla genesi del movimento nato a Bologna, con tanto di riferimenti alla storia degli anni di piombo in Italia, quando il sangue sgorgava per le strade e le Brigate Rosse (tra i tanti) si sono rese protagoniste di atti di cronaca nera.
Il precedente con il boia di Priebke
Come ricorda anche bufale.net, Carlo Taormina non è nuovo a esternazioni simili. Tornando indietro nel tempo, infatti, torna alla mente la sua difesa del boia delle Fosse Ardeatine Priebke. Ora quel suo accostamento tra le Sardine e le Brigate Rosse. Una storia che non rimarrà inosservata e non discussa.
Enzo Boldi