Banana Cattelan, ecco lo spuntino da 120mila dollari

Banana Cattelan, ecco lo spuntino da 120mila dollari

9 diciembre, 2019 Off By Gazzettino Italiano Patagónico


In fondo, cosa sarà mai? Non è la banana che vale, da sola, 120mila dollari. È il concetto che c’è dietro a una banana attaccata al muro con dello scotch. Per questo il perforare Datuna ha avuto campo libero nel mangiare l’opera d’arte installata da Maurizio Cattelan nella Galerie Perrotin ad Art Basel Miami. La performance di Datuna, che ha affermato di amare l’opera di Maurizio Cattelan, ha anche fatto una battuta: «Questa installazione è davvero deliziosa» – ha affermato mentre addentava la banana che è stata successivamente sostituita all’interno del padiglione. La scena, ovviamente, è stata filmata dai tanti avventori ed è stata pubblicata sui canali social dello stesso performer che, come titolo della sua interpretazione, ha scelto Hungry Artist.
Il senso della performance con la banana Cattelan
Il concetto che sta dietro all’opera di Cattelan è molto più profondo rispetto a quanto si possa immaginare. Il valore milionario è dato da ciò che le banane appese al muro hanno sempre significato per l’artista: Cattelan, infatti, è solito attaccare una banana al muro per cercare l’ispirazione, la scintilla per dare avvio al suo genio creativo. Lo stesso Cattelan aveva pensato originariamente di rendere permanente questa installazione utilizzando modelli di banana in resina, ma poi ha deciso di usare una vere banane, comprate da un fruttivendolo di Miami. L’opera, quindi, sarebbe stata lo stesso deperibile. Datuna ha semplicemente trovato il modo di creare una performance su un’altra performance.
Michele Bisogno