Grant ha fatto campagna anti Brexit andando di porta in porta

Grant ha fatto campagna anti Brexit andando di porta in porta

4 diciembre, 2019 Off By Gazzettino Italiano Patagónico


Metti una sera di inizio dicembre nella fredda Londra, aggiungici un inaspettato suono del campanello e un ospite inatteso: se poi questo guest è Hugh Grant, sembra davvero l’inizio di un romantico film inglese di Natale. Invece si tratta di una campagna “porta a porta” avviata dall’attore britannico per sensibilizzare i cittadini in previsione delle prossime elezioni generali e, ovviamente, sulla Brexit. Dopo i coloriti insulti rivolti a Boris Johnson via twitter, Hugh Grant ha continuato la sua campagna anti Brexit, sfruttando il fascino che, insieme al talento, lo ha reso famoso in tutto il mondo e sex symbol. L’attore 59enne ha fatto visita a diversi residenti di Londra per promuovere la candidatura della Liberal-democratici Luciana Berger. A raccontare l’insolito tour è il Daily Mail al quale Grant ha confessato di avere una buon dose di ottimismo per le prossime elezioni: «Sondaggio dopo sondaggio la Gran Bretagna ha mostrato di aver cambiato idea sulla Brexit» ha dichiarato, aggiungendo che «la responsabilità è di tutti noi».
Gaia Mellone