Giornata Internazionale per i Diritti dell’Infanzia

Giornata Internazionale per i Diritti dell’Infanzia

20 noviembre, 2019 Off By Gazzettino Italiano Patagónico


Nella Giornata Internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza che si celebra oggi 20 novembre, anche la prevenzione della salute entra nelle azioni di responsabilità sociale. Domani, infatti, presso il Museo nazionale delle arti del XXI secolo (MAXXI) di Roma, la Fondazione Salmoiraghi e Viganò, con il patrocinio dell’Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità – IAPB Italia onlus, promuove l’iniziativa Incontriamo l’Oculista. Una tavola rotonda che vedrà confrontarsi alcuni autorevoli protagonisti sui temi della prevenzione e dell’ oftalmologia pediatrica: il presidente del Comitato Scientifico della Fondazione dottor Luigi Mele (medico chirurgo oculista presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria della Campania Luigi Vanvitelli)  insieme agli altri suoi componenti, il professor Mario Bifani (medico chirurgo oculista presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria della Campania Luigi Vanvitelli), il dottor Andrea Piantanida (medico chirurgo oculista presso il Centro Oculistico Lariano di Cernobbio – Como), affiancati dal  dottor Michele Fortunato (medico chirurgo oculista, presso l’Ospedale Bambino Gesù di Roma) e con la presenza dell’avvocato Michele Corcio, vicepresidente nazionale di IAPB Italia onlus. Il focus sarà sulla prevenzione e l’informazione, dei disturbi oculari che possono ridurre gravemente la capacità visiva di uno o di entrambi gli occhi del bambino: lo strabismo (i cosiddetti occhi storti), l’ambliopia (il cosiddetto occhio pigro) e i vizi di rifrazione (la miopia, l’ipermetropia e l’astigmatismo), con l’obiettivo di sensibilizzare tutti coloro che si interfacciano quotidianamente con i bambini (pediatri, insegnanti ecc) ad inviarli a visita di controllo presso uno dei circa 7000 oculisti italiani. Secondo i dati raccolti in una campagna di prevenzione dell’ambliopia realizzata tra il 2017 e il 2018, si è rilevato che su circa 76.780 bambini sottoposti a screening, la percentuale di positività all’ambliopia, è risultata dell’8,7%, nel Nord Italia,  del 7,35% al Centro e al Sud del 9,75%.
Mario Fabbri