Gazzettino Italiano Patagónico

ArcelorMittal porta in tribunale i Commissari dell’Ex Ilva


Prima Conte e poi il presidente Mattarella hanno sollecitato l’unità del Paese per risolvere la questione dell’Ex Ilva che sembra però un’operazione difficile. Non solo per la posizione assunta dal Gruppo franco-indiano ribadita ieri in una conference call internazionale dal suo presidente Lakshmi N.Mittal: “In Europa stiamo tagliando la produzione perché non facciamo soldi”. Una dichiarazione che racchiude il motivo principale della volontà del gruppo siderurgico di abbandonare l’Italia e che prescinde la polemica tutta italiana sullo “scudo penale”.  Oggi 8 novembre è il giorno dello sciopero,nello stabilimento di ArcelorMittal a Taranto. Uno sciopero di 24 ore promosso da Fim, Fiom e Uilm che arriva dopo gli atti di recesso del contratto e la dichiarazione di 5mila esuberi. Il gruppo dell’acciaio si è già mosso anche per vie legali nel recesso formalizzando l’atto di citazione verso i commissari di Ilva, al Tribunale di Milano. Non è escluso, dunque, che potrebbe aprirsi un lungo contenzioso che non promette nulla di buono. E la sensazione è che la politica italiana, divisa tra cronistoria e distingui di parte di come si sia arrivati a questo epilogo, non potrà fornire soluzioni per gli oltre 15 mila dipendenti dell’ex Ilva.
Fabio De Caro

Te esperamos en Buenos aires Sur 750, Plottier, Neuquén

📍Buenos Aires 326- Neuquén 📍Alem 853 – Cipolletti 🕢 Horario de atención en Cipo: Lunes a Viernes de 10 a 13 y de 16:30 hasta que no haya más pan! 🕢Horario de atención en Neuquén: Lunes a Viernes de 10 a 14 y de 16 hasta que no haya más pan! Sábados de 10 a 13 únicamente (en los dos locales)

Clases de Italiano con Nino Amato

Junto al Gazzettino GDS radio

Radio En vivo

Seguí al Gazzettino

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
RSS
WhatsApp
A %d blogueros les gusta esto: