1 marzo, 2024


Mangiare una manciata di frutta secca ogni giorno consentirebbe di dimagrire, apportando al contempo preziosi nutrienti. A dirlo, un nuovo studio pubblicato sulla rivista scientifica BMJ Nutrition, Prevention & Health.
Riduce il rischio di ingrassare
Lo studio ha preso in analisi un campione eterogeneo, suddiviso in tre gruppi: il primo composto da 51.529 uomini di età compresa tra i 40-75 anni; il secondo formato da 121.700 donne tra i 35 e i 55 anni e il terzo con 116.686 donne con un età tra i 24 e i 44 anni. Lo studio preso in esame i dati anamnestici raccolti dai medici curanti delle persone incluse nel campione, in un lasso di tempo particolarmente ampio, 20 anni, studiandone lo stato di salute e le variazioni di peso che – in una persona normale – è di circa 500 grammi ogni anno. La ricerca ha mostrato che chi consumava abitualmente frutta secca aveva minor rischio di aumentare di due o più chili nei successivi 4 anni.
L’importante è la quantità
Il segreto, tuttavia, sta nelle giuste quantità; lo studio indica come benefica una porzione giornaliera di 14 grammi di frutta secca. Le noci si sono rivelate la scelta migliore: secondo la ricerca, una manciata di noci al giorno ridurrebbe del 15% il rischio di obesità. Ma non solo: i ricercatori sono concordi nel dire che il consumo di frutta secca aumenterebbe il senso di sazietà, dando al corpo preziosi nutrienti come vitamine e minerali.
Maria Anzalone