Giorgia Meloni non ha capito il senso di far giocare l’Italia con la maglia verde

Giorgia Meloni non ha capito il senso di far giocare l’Italia con la maglia verde

11 octubre, 2019 Off By Gazzettino Italiano Patagónico


Ripetiamolo per l’ennesima volta. La maglia verde della nazionale italiana di calcio è la terza divisa della nostra squadra di calcio che rappresenta il Paese alle qualificazioni per gli Europei 2020. Si tratta di un’iniziativa per celebrare il ‘Rinascimento italiano’, la linea verde scelta da Roberto Mancini per questo nuovo corso della nazionale, con tanti under 25. Il verde, infatti, era il colore utilizzato per lungo tempo dalle nostre squadre di calcio giovanili. Ma questo Giorgia Meloni non lo ha capito, per sua stessa ammissione.
Maglia verde, il commento di Giorgia Meloni
«Ma solo io non capisco il senso di far giocare la Nazionale Italiana di calcio con una maglia verde e senza tricolore sullo scudetto?» – si chiede la leader di Fratelli d’Italia su Twitter.
No, non è soltanto lei a non averlo capito. Infatti, tanti suoi followers hanno commentato con toni più accesi l’iniziativa della Federazione calcistica italiana: «Oltre a non aver messo il Tricolore, per la presentazione della maglia hanno preso una ragazza Albanese, una sud Americana e tre ragazzi, uno marocchino, uno Algerino e uno senegalese. Se questa non è una presa per il culo ditemi voi cos’è. Povera Italia» – scrive un utente di Twitter, riferendosi allo spot di presentazione multietnico della stessa maglia della nazionale italiana. Un simbolo di accoglienza e di integrazione che, a quanto pare, non è stato apprezzato. E giù a pioggia commenti patriottici, bandierine, tricolori, scudetti appesi al petto, mano sul cuore e inno di Mameli. Una polemica che ai sovranisti piace cavalcare molto volentieri, evidentemente. E che adesso vede anche l’invasione di campo di Giorgia Meloni. Che improvvisamente, alla vigilia del match di Roma contro la Grecia, si accorge della maglia verde della nazionale italiana di calcio e trasecola.
Filippo Sansone