Il cinema entra in classe

Il cinema entra in classe

10 octubre, 2019 Off By Gazzettino Italiano Patagónico


Il cinema entra in classe nelle scuole secondarie per promuovere e sensibilizzare le nuove generazioni verso professionalità nell’ambito della produzione cinematografica. Il progetto promosso da ANICA e Accademia del Cinema italiano – Premi David di Donatello, dunque è un progetto formativo che ha toccato già Roma ed ora sbarcherà a Napoli il 5-6-7 novembre e a Milano il 19 e 20 novembre. In realtà i progetti sono due: Viaggio straordinario intorno a un film – L’eccellenza italiana (Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello) e Dentro la macchina dei sogni – Dentro l’industria del cinema (Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche, Audiovisive e Multimediali – ANICA), sono realizzati all’interno del Piano Nazionale MIUR-MIBAC “Cinema per la Scuola”, con il finanziamento del primo bando “Buone Pratiche, Rassegne e Festival”. Se l’obiettivo è offrire agli studenti e agli insegnanti un’introduzione al sistema di lavoro e organizzativo di un’industria creativa come il cinema, i “docenti” saranno gli addetti ai lavori stessi, attraverso il racconto della propria esperienza, supportati dai loro quotidiani materiali di lavoro, spesso inediti. Gli incontri con gli studenti sono concepiti come attività didattica esterna, su due giornate scolastiche, di cinque ore ciascuna: la prima sessione, preceduta dalla proiezione del film selezionato, affronta il processo creativo del film, dalla sceneggiatura alla regia, alla creazione delle musiche, la seconda è dedicata ai mestieri e alle dinamiche del set, dai costumi alla scenografia, dal montaggio al suono, agli effetti digitali, alle professioni della produzione e della distribuzione. Nelle città di Roma e Napoli, inoltre, è prevista un’ulteriore giornata di approfondimento per gli studenti con disabilità visive e uditive, organizzata in collaborazione con Unione italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, Centro Regionale Sant’Alessio Margherita di Savoia, ENS, Ente nazionale sordi e Fiadda, la onlus delle Famiglie italiane associate per la difesa dei diritti degli audiolesi. I quattro film italiani selezionati per la Rassegna sono vincitori a diverso titolo in importanti e numerose categorie del David di Donatello: La Pazza Gioia di Paolo Virzì (Nuoro), Ammore e Malavita dei Manetti Bros (Roma), Gatta Cenerentola di Alessandro Rak, Ivan Cappiello, Marino Guarnieri e Dario Sansone (Napoli), Lo chiamavano Jeeg Robot di Gabriele Mainetti (Milano).
Mario Borghese