5 marzo, 2024

I compagni che aiutano a superare i dispiaceri sono i cani e gatti


La compagnia di cani o gatti può aiutare a superare alcune forme di depressione, come quelle causate dalla perdita di una persona cara a seguito di un divorzio o di un lutto. Secondo uno studio condotto dalla Florida State University e pubblicato sulla rivista scientifica The Gerontologist, infatti, avere accanto a sé un animale nei momenti di difficoltà emotiva offre supporto e sollievo psicologico.
Come è stata condotta la ricerca
Lo studio si è focalizzato su un campione composto da persone over 50 che presentavano sintomi depressivi causati dal distacco da una persona cara – come per esempio un divorzio – o, addirittura, da un lutto. Una parte del campione ha affrontato l’evento traumatico da solo, mentre l’altra metà ha avuto al proprio fianco un compagno a quattro zampe. Dalla ricerca è emerso che i sintomi depressivi erano maggiormente accentuati nelle persone che non avevano un animale; chi aveva affrontato la fase di stress con al proprio fianco un cane o un gatto presentava, invece, minori sintomi depressivi.
Le reti sociali e l’amicizia degli animali
Nei momenti di fragilità psicologica ed emotiva, un grande supporto è dato dalle reti sociali: le interazioni con la cerchia degli amici e dei famigliari può aiutare ad alleviare i sintomi della depressione. Tuttavia, non è solo la compagnia dei pari a sortire un effetto benefico: anche l’interazione uomo-animale è in grado di farci sentire meglio, alleviando tristezza e solitudine.
Lino Marchesi