Juventus-Napoli aperta ai nati in Campania, ma non ai residenti – La discriminazione territoriale

Juventus-Napoli aperta ai nati in Campania, ma non ai residenti – La discriminazione territoriale

12 agosto, 2019 Off By Gazzettino Italiano Patagónico
Condividere buone notizie è amore
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il Gruppo Operativo di sicurezza ha modificato le prescrizioni richiesta dal club bianconero
No alla vendita dei tagliandi per Juventus-Napoli ai residenti in Campania
Sì, invece, ai biglietti per i tifosi nati in Campania
Dopo quasi 48 ore di polemiche, si è arrivati a una soluzione. All’Allianz Stadium di Torino, potranno andare anche i tifosi nati in Campania. Dovranno restare a Napoli e dintorni, invece, tutti i residenti nella regione, come già accaduto in passato. Alla fine, dunque, Juventus-Napoli potrà contare qualche tifoso partenopeo in più rispetto al previsto. Anzi, rispetto a quanto indicato dal club bianconero nella sua comunicazione ufficiale agli uffici competenti.

Il club bianconero ha comunicato, attraverso una notizia pubblicata sul proprio sito ufficiale le modalità definitive per la vendita libera dei biglietti del big match di Serie A in programma il prossimo 31 agosto a Torino. La messa in vendita dei tagliandi è stata decisa seguendo le linee guida disposte dal gruppo operativo di sicurezza (Gos) che si è riunito venerdì mattina. Dopo le polemiche di ieri, la restrizione che riguardava i nati in Campania non compare più tra le prescrizioni, mentre resta il divieto di acquisto dei biglietti per i residenti in Campania anche in possesso di fidelity card, ad eccezione della Juventus Card o tessera del tifoso.

In sintesi: tutte le ricevitorie in Campania non sono state abilitate alla vendita dei biglietti di Juventus-Napoli del prossimo 31 agosto. La linea scelta dal Gos, spiega il club bianconero sul proprio sito, riguarda tutti i settori tranne quello destinato agli ospiti per il quale l’Osservatorio per le manifestazioni sportive si esprimerà nelle prossime settimane. La decisione sarà presa qualche giorno prima del match valido per la seconda giornata di campionato.

In attesa del quadro definitivo, è scomparsa quella vergognosa prescrizione di vendita di biglietti «ai nati in Campania». Una scelta che, giustamente, aveva provocato indignazione tra i tifosi perché appariva come una evidente «discriminazione territoriale». Poi il passo indietro, obbligato, per via del parere del Gruppo operativo di sicurezza che ha dato il via libera alle indicazioni di vendita per i biglietti di Juventus-Napoli.

Enzo Boldi


Condividere buone notizie è amore
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •