In Arabia Saudita, le donne potranno finalmente richiedere un passaporto e viaggiare senza un uomo

In Arabia Saudita, le donne potranno finalmente richiedere un passaporto e viaggiare senza un uomo

4 agosto, 2019 Off By Gazzettino Italiano Patagónico


  • Una nuova riforma permetterà alle donne saudite di richiedere un passaporto individuale e viaggiare in maniera indipendente
  • La condizione della donna in Arabia Saudita è ancora di grande sottomissione e inferiorità

Un altro passo in avanti nell’ancora lungo percorso delle lotte femminili in Arabia Saudita: ora potranno chiedere il passaporto e viaggiare senza la compagnia di un uomo. Il nuovo emendamento è stato approvato dal gabinetto Saudita giovedì e permetterà alle donne di richiedere il passaporto «come tutti i cittadini» e alle donne con età dai 21 anni in su di viaggiare in maniera indipendente. La strada è ancora lunga: le donne in arabia saudita hanno ancora bisogno di tutori e “guardiani”, solitamente il marito o il padre, per poter compiere svariate operazioni.Cercare un lavoro, aprire una attività, essere rilasciate dalla prigione o sottoporsi ad una operazione. Tutte queste e molte altre azioni sono subordinate al volere del “guardiano”. Ora le donne potranno richiedere un passaporto individuale, non essendo più vincolate a dover apparire solo nel documento del loro tutore: sui social network l’esultanza era palpabile. tantissimi i meme con donne in vestiti tipici che, valige alla mano, scappavano inseguite dagli uomini. Ma c’è ancora chi si oppone: l’ala conservatrice della popolazione ha utilizzato gli stessi social network per manifestare dissenso contro le nuove riforme adottate. Questi passi in avanti sono sicuramente importanti, ma le riforme per essere realmente liberatorie, dovrebbero intervenire sui diritti fondamentali delle donne. Ecco perché, sebbene il permesso di guidare introdotto diversi mesi fa e il più recente permesso di viaggiare da sole siano dei passi avanti storici, è ancora molto presto per cantare vittoria.
ndr