Dimissioni Totti, le voci

Dimissioni Totti, le voci

10 mayo, 2019 Off By Gazzettino Italiano Patagónico
Condividere buone notizie è amore
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

  • Si stanno diffondendo voci incontrollate sulle dimissioni di Francesco Totti
  • Ma il dirigente della Roma non avrebbe alcuna intenzione di abbandonare la nave
  • Il comunicato preparato dall’As Roma smentisce alcune ricostruzioni giornalistiche

Le voci delle dimissioni di Francesco Totti dall’équipe della dirigenza della Roma sono state categoricamente smentite. È la stessa società a preparare un comunicato ufficiale con il quale si ribatte alle voci incontrollate sull’ipotesi che l’ex capitano giallorosso potesse abbandonare la nave in questo momento particolarmente difficile della squadra.

Francesco Totti, da due anni a questa parte, dopo il ritiro dal calcio giocato nel 2017, ricopre il ruolo di dirigente della Roma e di ambasciatore nel mondo della squadra. Stando alle voci diffuse da un giornalista molto accreditato negli ambienti romanisti, Stefano Piccheri, sui social network si era diffusa l’ipotesi delle dimissioni dal ruolo da parte di Francesco Totti. L’ex numero dieci sarebbe stato scontento dell’attuale situazione della società e soprattutto delle scelte future che la dirigenza starebbe per compiere, affidando la squadra a uno tra Gian Piero Gasperini o Marco Gianpaolo. Le voci sono talmente tanto insistenti che hanno riempito le rassegne stampa di tutte le pubblicazioni che si occupano di descrivere l’ambiente giallorosso. Ad aumentare questa presunta convinzione ci sarebbe anche il ruolo troppo da protagonista del direttore sportivo Baldini e la presenza, nelle ultime ore, di Totti a Trigoria.

Dimissioni Totti, la smentita della Roma

La Roma, tuttavia, ha preparato un comunicato stampa in cui afferma che queste voci sono prive di fondamento e che il legame indissolubile tra Francesco Totti e la Roma continuerà a esistere.

Filippo Stasi


Condividere buone notizie è amore
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •