Tokyo 2020, le medaglie saranno fatte con metalli riciclati

Tokyo 2020, le medaglie saranno fatte con metalli riciclati

4 marzo, 2019 Off By Gazzettino Italiano Patagónico


I Giochi olimpici che si terranno a Tokyo il prossimo anno saranno un esempio di virtuosità ecologica, perché le medaglie che verranno assegnate agli atleti saranno realizzate con metalli recuperati dai dispositivi elettronici di scarto. Il comitato organizzatore dei Giochi Olimpici ha fatto sapere che punta a raccogliere tutti i materiali necessari per la realizzazione delle medaglie entro il prossimo 31 marzo.

5mila medaglie

Per premiare gli atleti che parteciperanno alle olimpiadi e alle paraolimpiadi sarà necessario forgiare quasi 5mila medaglie. Il progetto punta a realizzarle interamente con metalli provenienti da vecchi televisori, computer e smartphones. Alla raccolta sono stati invitati a partecipare aziende e cittadini nipponici: a ottobre erano state recuperate oltre 47.500 tonnellate di rifiuti elettronici, tra cui 5 milioni di telefonini che sono stati raccolti dall’operatore mobile giapponese Ntt Docomo.

Quanto materiale serve

Complessivamente – fanno sapere gli ideatori del progetto – sono necessari 2.700 chilogrammi di bronzo; la raccolta per il materiale della terza medaglia è terminata a giugno ed è vicina la fine anche per le altre raccolte. Dei 30,3 chilogrammi d’oro ne è stato raccolto il 93,7% mentre dei 4.100 chilogrammi d’argento si è arrivati all’85,4%.

Mirko De Paolis