Il partner di Caviro Extra, CHR Hansen, è l’Azienda più Sostenibile al Mondo

Il partner di Caviro Extra, CHR Hansen, è l’Azienda più Sostenibile al Mondo

10 febrero, 2019 Off By Gazzettino Italiano Patagónico

U no dei partner di Caviro di lunga data, l’azienda Danese di bioscienza CHR Hansen, ha ricevuto il premio “Most Sustainable Company in the World”, in occasione del World Economic Forum 2019 a Davos, in Svizzera. «In Caviro siamo orgogliosi del lavoro che facciamo per dare vita alla nostra vision ogni giorno» ha dichiarato Fabio Baldazzi, Direttore Generale di Caviro Extra. Sul nuovo sito del brand Caviro Extra si possono trovare tutte le informazioni più importanti sulle quattro business unit aziendali: Extra Alcoli, Extra Mosti ed Estratti, Extra Tartarica e Extra Eco-Energia.

Il colorante naturale

La partnership con CHR Hansen ruota intorno a una soluzione innovativa e sostenibile, con radici profonde nella natura: l’estrazione dalla buccia dell’uva di un colorante naturale, l’enocianina. Il colore viene derivato dalla buccia dell’uva dopo che i chicchi sono stati utilizzati per la produzione del vino rosso. In altre parole, gli scarti di produzione vengono trasformati in risorse di valore, grazie alla partnership tra l’azienda danese CHR Hansen e Caviro. Annemarie Meisling, Direttrice della Sostenibilità di CHR Hansen, ha definito questo sistema lo scenario ideale in cui traggono beneficio consumatori, industria e pianeta. «Dal punto di vista dell’economia circolare, questo è uno scenario da sogno. Insieme ai nostri partner nell’industria vinicola, prendiamo uno scarto di produzione, la buccia dell’uva, e lo trasformiamo in un colorante naturale. Ciò porta beneficio al cliente che vuole un prodotto naturale e pulito, ai nostri partner nell’industria vinicola e all’ambiente».

Appuntamento a marzo

Dal 22 al 24 marzo Enomondo, conpartecipata Caviro Extra, sarà presente alla fiera Momevi a Faenza con uno stand dedicato completamente all’economia circolare. Momevi (Mostra della Meccanizzazione Vitivinicola) insieme a Maf (Mostra Agricoltura Faenza) sono due delle rassegne professionali più longeve d’Italia, nate in un territorio di grande produzione, trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli. Meccanizzazione, agricoltura di precisione e automazione aiutano l’impresa agricola a perseguire la sostenibilità ambientale, energetica ed economica, anche per le colture biologiche.

Luca Serafini