Il marito di Cécile Kyenge si candida con la Lega

Il marito di Cécile Kyenge si candida con la Lega

5 febrero, 2019 Off By Gazzettino Italiano Patagónico


  • Domenico Grispino, marito dell’eurodeputata Pd Cécile Kyenge, è pronto a candidarsi con la Lega
  • Il partito di Salvini ha spesso preso di mira l’ex parlamentare della Repubblica per la sua politica pro-migranti
  • L’uomo ha spiegato che i leghisti sono brave persone e di queste cose a casa non si parla

La notizia è da prendere con le molle, considerando che la trasmissione in cui è stato dato l’annuncio è famosa per il suo modo irriverente di raccontare le cose, distorcendole a mo’ di satira, ma i precedenti fanno pendere verso la conferma di quella che sembra essere più di una provocazione matrimoniale. Atteniamoci, però, alle parole pronunciate da Domenico Grispino a La Zanzara, trasmissione in onda su Radio24 e condotta dal duo Cruciani-Parenzo: «Ho firmato per Salvini ai banchetti della Lega, entrerò in lista alle comunali di Castelfranco Emilia (in provincia di Modena, ndr), sono persone perbene quelli della Lega». Considerazioni personali che non dovrebbero far rumore, ma il nome di Grispino (e questa notizia) acquisisce un altro peso quando si realizza che si tratta del marito di Cécile Kyenge. Sì, proprio lei. L’eurodeputata Pd – ex parlamentare della Repubblica e ministro per l’Integrazione del governo Letta – finita, spesso e volentieri – nel mirino degli attacchi della Lega per la sua politica in favore dei migranti e dell’accoglienza, oltre agli insulti per il colore della sua pelle e le sue origini. Giudizi non molto oxfordiani che, solo qualche settimana fa, portarono anche alla condanna di Roberto Calderoli che nel luglio 2013 parlò così: «Amo gli animali, orsi e lupi, com’è noto. Ma quando vedo le immagini della Kyenge non posso non pensare, anche se non dico che lo sia, alle sembianze di un orango». Ma torniamo a Domenico Grispino. «Mia moglie? Io penso per me, ognuno pensa per sé, con mia moglie non parlo mai di queste cose», ha detto il marito di Cécile Kyenge che già in passato non aveva lesinato critiche alla consorte per aver denunciato un episodio xenofobo contro la loro abitazione nello scorso mese di marzo. I rapporti tra i due, quindi, non sembrano essere in linea con la rappresentazione della famiglia perfetta, anche perché a dividerli sembra esserci un mare. Il Mar Mediterraneo.

Domenico Grispino: «Salvini sta facendo bene»

«Sono a favore dello slogan ‘aiutiamoli a casa loro’ – ha spiegato a La Zanzara il marito di Cécile Kyenge – e bisogna creare dei punti strategici in Africa di attrazione delle persone. Ma mica con cattiveria. Salvini non è disumano, penso che sia una macchina da guerra per avere consensi». E sulla richiesta di processo nei confronti del Ministro dell’Interno: «Il procedimento finirà nel nulla, se uno prende una linea poi non può cambiare, è evidente che Salvini lo fa per svegliare l’Europa. Sta facendo bene».

Enzo Boldi