Lievi scosse nella notte a Catania. In 600 fuori dalle loro abitazioni pericolanti

Lievi scosse nella notte a Catania. In 600 fuori dalle loro abitazioni pericolanti

29 diciembre, 2018 Off By Gazzettino Italiano Patagónico


Le lievi scossi di assestamento di questa notte hanno comunque tenuto in apprensione le circa 600 persone che non sono potute rientrare nelle loro case dopo il terremoto di martedì notte che ha colpito duramente i fabbricati rendendoli visibilmente fragili. L’eruzione dell’Etna continua nei crateri sommitali. Questa mattina Prefettura e presidente della Regione faranno il punto sulla situazione che intanto dovrà trovare una sistemazione per gli sfollati. Soluzione che potrebbe già arrivare con la convenzione sottoscritta ieri con Federalberghi per ospitare in alcune strutture chi non può rientrare nelle proprie abitazioni perché ritenute inagibili dai Vigili del Fuoco e dalla Protezione Civile a cui sarebbero arrivate 1.600 richieste di sopralluoghi. Salvini e Di Maio saranno nei luoghi colpiti dal terremoto per rendersi conto di persona sulle iniziative da intraprendere. Qualche polemica si era sollevata per quel post di Salvini che ieri aveva pubblicato un’immagine sui social mentre faceva colazione con pane e cioccolata mentre in Sicilia si viveva l’angoscia del terremoto.

ndr