La California guida la rivoluzione: basta gabbie negli allevamenti

La California guida la rivoluzione: basta gabbie negli allevamenti

13 noviembre, 2018 Off By Gazzettino Italiano Patagónico
Condividere buone notizie è amore
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

Le elezioni statunitensi di metà mandato non hanno solo ridisegnato la composizione di Camera e Senato. Dalle urne dello stato della California, gli elettori hanno espresso il loro voto anche sulla cosiddetta Proposition 12, proposta che è stata presentata da una coalizione di associazioni che, raccolte oltre 660mila firme, ha potuto essere sottoposta al voto popolare.

Via le gabbie

Il voto degli elettori della California ha così detto basta alle gabbie negli allevamenti intensivi: galline, vitelli e scrofe non potranno più essere confinati in spazi angusti. La Proposition 12 non avrà effetti solo in California, ma anche a livello nazionale, visto che nello stato non potranno più essere venduti nemmeno prodotti di altre zone se provenienti da allevamenti con gabbie. «Siamo contro ogni forma di allevamento ma questo voto è comunque un passaggio strutturale e culturale importante: una pratica portata avanti per decenni non viene più accettata, e con questo ennesimo voto i cittadini americani stanno dimostrando di avere interesse per gli animali – ha commentato l’associazione Essere Animali –. Questo cambiamento, come stimato dagli stessi allevatori californiani, porterà a grandi investimenti e spese, quindi a un aumento dei prezzi. La conseguenza sarà dunque una riduzione dei consumi di prodotti animali».

La mobilitazione dei cittadini

Se la Proposition 12 è potuta diventare legge è anche grazie all’impegno degli attivisti che si sono spesi per portare nelle urne la proposta a favore degli animali. 1600 volontari si sono impegnati nel corso dei mesi per raccogliere le firme e rendere legale la proposta. Per pubblicizzare e invitare al voto positivo, oltre a campagne di affissioni sui social e spot in Tv, sono state fatte 14mila telefonate e spediti più di 1 milione di sms.

Anche l’Europa a un bivio

Anche in Europa qualcosa potrebbe forse cambiare: il mese scorso è stata lanciata la campagna End The Cage Age, la battaglia dei cittadini dell’Unione Europea per chiedere migliori condizioni di vita per gli animali rinchiusi negli allevamenti. La petizione, che al raggiungimento di un milione di firme verrà presentata al Parlamento Europeo.

Marta Frigerio


Condividere buone notizie è amore
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •