Strage religiosa in una sinagoga a Pittsburg. Otto persone uccise dalla raffica di colpi

Strage religiosa in una sinagoga a Pittsburg. Otto persone uccise dalla raffica di colpi

29 octubre, 2018 Off By Gazzettino Italiano Patagónico
Condividere buone notizie è amore
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

Otto persone uccise da un uomo armato che ha aperto il fuoco all’interno della sinagoga ‘The tree life’ di Pittsburgh in Pennsylvania. E’ questo il bilancio di una strage compiuta dall’assalitore che ha poi sparato anche contro gli agenti intervenuti sul luogo. L’assalitore si chiama Robert Bowers, 46 anni e aveva un arsenale di armi: un fucile da commando e diverse pistole. L’uomo, ferito dagli agenti di polizia, è ora sotto vigilanza nell’ospedale di Pittsburg. Il movente sarebbe di odio razziale e religioso. Secondo testimoni, l’uomo avrebbe urlato entrando “tutti gli ebrei devono morire”, riportano i media americani. Erano in corso tre servizi religiosi Al momento della sparatoria, la sinagoga di Pittsburgh era piena di gente perché erano in corso tre servizi religiosi per lo shabbat. Lo ha detto all’emittente locale KDKa, Michael Eisenberg, ex presidente della Congregazione Albero della vita, cui appartiene la sinagoga. “Alle 9.45 vi erano tre servizi religiosi- ha spiegato – nella principale parte dell’edificio c’era una funzione dell’albero della vita con una quarantina di persone. Nell’area della cantina c’era la congregazione Nuova vita, con 30-40 persone. Una terza congregazione, con una quindicina di persone, era nella stanza dello studio del rabbino”.

Andrea Costa


Condividere buone notizie è amore
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •