Il decreto “Genova” taglia fuori Autostrade. Il Governo anticiperà 30 milioni per l’avvio dei lavori

Il decreto “Genova” taglia fuori Autostrade. Il Governo anticiperà 30 milioni per l’avvio dei lavori

29 septiembre, 2018 Off By Gazzettino Italiano Patagónico
Condividere buone notizie è amore
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

Il decreto che regolerà l’abbattimento dei due monconi del ponte Morandi e la sua ricostruzione ha escluso definitivamente la Società Autostrade e le altre concessionarie per evitare un vantaggio competitivo. Ed inoltre, lo Stato potrà anticipare 30 milioni all’anno per 12 anni pur di velocizzare le opere di recupero. Il testo finale che ora è passato al Quirinale ha, dunque, tagliato fuori il gestore Autostrade perché sarebbe venuto meno agli impegni contrattuali che lo vedevano: «responsabile del mantenimento in assoluta sicurezza e funzionalità» del ponte. La società dovrà «far fronte alle spese di ricostruzione dell’infrastruttura». E’ quanto scritto nero su bianco nel decreto che dopo 44 giorni dal crollo ha avuto il bollo dalla Ragioneria dello Stato ed è approdato sulla scrivania del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per la firma. Nei prossimi giorni sarà a disposizione del Parlamento che dovrà convertirlo in legge.


Condividere buone notizie è amore
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •