Si allontana l’obiettivo fame zero entro il 2030

Si allontana l’obiettivo fame zero entro il 2030

18 septiembre, 2018 Off By Gazzettino Italiano Patagónico
Condividere buone notizie è amore
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

Nel 2017 il numero di persone denutrite è salito a 821 milioni, sei milioni in più rispetto all’anno precedente. Questo è uno degli allarmi lanciati dal Rapporto annuale della Fao sulla sicurezza alimentare e la nutrizione, presentato nei giorni scorsi presso la sede romana dell’agenzia delle Nazioni Unite. È il terzo anno consecutivo che la fame nel mondo aumenta: ora i livelli sono tornati a quelli di dieci anni fa. Una persona su nove al mondo è malnutrita. Tra le cause evidenziate dal Rapporto, oltre ai prolungati conflitti e alla recessione economica in alcuni Paesi, c’è l’impatto che i mutamenti climatici stanno avendo sull’agricoltura: siccità e alluvioni stanno minando le colture di grano, riso e mais. E pensare che la Terra produce abbastanza cibo per sfamare nove-dieci miliardi di persone. Adesso, senza attendere il 2030. Il Rapporto suona come un chiaro monito: c’è ancora molto da fare sul fronte dell’educazione e della sicurezza alimentare e attorno ai meccanismi di distribuzione del cibo. Paradosso nel paradosso, l’altra faccia della malnutrizione è l’obesità, anch’essa in aumento. Ne è colpito in modo particolare il Nord America, ma il fenomeno sta vivendo una tendenza al rialzo anche in Asia e Africa. Sono dato sconcertanti, frutto di una situazione mondiale vergognosa, con la quale purtroppo siamo abituati a convivere.

Marta Frigerio


Condividere buone notizie è amore
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •