Acacia, il fiore buono da mangiare e che fa bene

Acacia, il fiore buono da mangiare e che fa bene

22 agosto, 2018 Off By Gazzettino Italiano Patagónico
Condividere buone notizie è amore
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’ acacia (Robinia pseudoacacia) è una pianta ornamentale, ma anche officinale, che appartiene alla famiglia delle Fabacee.

Molto apprezzata per la bellezza dei suoi fiori dal colore bianco e profumato.

Originaria dell’America settentrionale e centrale, ha moltissime proprietà salutari, antisettiche astringenti e antinfiammatorie. In erboristeria è indicata per curare faringiti e stomatiti. Contiene vitamine come A, B1, B2 e minerali quali, ferro, magnesio, calcio, fosforo, sodio, potassio e zinco.

Essendo una pianta nettarifera, l’acacia è ampiamente usata nell’apicoltura.

Acacia, il fiore buono da mangiare e che fa bene

Il fiore d’acacia ha un importante ruolo nutrizionale in alimentazione; i suoi bellissimi e candidi fiori attraggono le api che a loro volta producono un ottimo e pregiato miele, chiamato “miele di robinia o miele d’acacia”: stupendo, profumato, dal colore chiaro e dal gusto dolce.

L’acacia ha un fiore dalle proprietà diuretiche, aromatiche, lassative, emollienti, energizzanti e ricostituenti. Ricco di proteine, vitamine, sali naturali e aminoacidi; aiuta la digestione.

Resultado de imagen para Acacia

Provate l’infuso con 30 g di fiori essiccati in un litro di acqua; bevetene un bicchiere a fine pasto. Un ottimo rimedio in medicina naturale e in fitoterapia.


Condividere buone notizie è amore
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •