10 morti accertati nelle Gole del Raganello. Difficile stabilire il numero dei dispersi

10 morti accertati nelle Gole del Raganello. Difficile stabilire il numero dei dispersi

21 agosto, 2018 Off By Gazzettino Italiano Patagónico
Condividere buone notizie è amore
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Un’ondata del fiume Raganello ha travolto un gruppo di persone nel pomeriggio del 20 agosto. Impossibile stabilire il numero dei dispersi, dicono i soccorritori. Diretta

10 morti accertati nelle Gole del Raganello. Difficile stabilire il numero dei dispersi

Aggiornamento delle 23.25

Sale a dieci il bilancio dei morti accertati nella tragedia avvenuta nel pomeriggio di oggi tra le Gole del Raganello, nel territorio del comune di Civita, in provincia di Cosenza, dove un gruppo di escursionisti è stato travolto da un’ondata del fiume causata dal maltempo. Secondo la Protezione civile nazionale, le persone decedute facevano parte di un gruppo di circa venti persone.

Ore 23.46: Una quattordicenne e sei donne tra le vittime

C’è anche una ragazza di 14 anni tra le vittime della tragedia del Raganello, avvenuta oggi pomeriggio in provincia di Cosenza. Dei dieci cadaveri scoperti nel canyon nove sono stati recuperati, mentre le operazioni sono in corso per la decima vittima, ancora non identificata. Sei le donne morte, tre gli uomini. I dati sono stati resi noti dal comandante provinciale dei vigili del fuoco di Cosenza, Massimo Cundari, il quale ha evidenziato che le ricerche non si fermeranno, mentre stanno giungendo anche dalle regioni vicine i soccorritori specializzati per le ricerche in questo tipo di contesti.

Ore 23.25: trovati altri due corpi: 10 morti

Sale a dieci il numero dei corpi recuperati per la tragedia tra le gole del Raganello, in provincia di Cosenza. Lo si apprende nella zona del Pollino dove sono in corso le ricerche, portate avanti grazie a torri faro e luci di emergenza. Le attività proseguiranno tutta la notte. Se le previsioni sui dispersi dovessero essere corrette, mancherebbero all’appello almeno tre persone. Il procuratore di Castrovillari, Eugenio Facciolla, ha comunque precisato che “si sta lavorando in piena emergenza, è impossibile stabilire il numero esatto dei dispersi”. I due corpi, stando a quanto riferisce Carlo Tansi, capo della Protezione civile della Calabria, sono stati ritrovati vicino la costa, diversi chilometri più a valle rispetto al luogo della tragedia.

Ore 22.15: Si cercano ancora 5 dispersi

Ci sono 5 dispersi, con 23 persone tratte in salvo e 8 morti. È questo il bilancio aggiornato dalla Prefettura di Cosenza per la tragedia avvenuta nelle gole del Raganello, in provincia di Cosenza.
Secondo i dati raccolti, erano due i gruppi impegnati nell’escursione, ciascuno composto da diciotto persone. Le ricerche stanno proseguendo nel tentativo di ritrovare in vita i dispersi.

Vigili del Fuoco

@emergenzavvf

Torrente loc. Civita di (CS): 14 escursionisti salvati dai , recuperati alcuni corpi purtroppo senza vita. Impegnati nelle operazioni nuclei speleo-alpino-fluviali, soccorritori acquatici, sommozzatori ed elicottero

Ore 20.15: 18 persone in salvo e 8 morti, proseguono ricerche

Diciotto persone tratte in salvo e otto morti, ma il bilancio non e’ ancora definitivo. E’ questa la portata della tragedia avvenuta oggi nelle Gole del Raganello, a Civita, centro in provincia di Cosenza. Il bilancio è stato confermato dalla Prefettura di Cosenza. Tra le persone soccorse anche una donna con problemi respiratori ed una bambina in ipotermia. Le ricerche continueranno per tutta la notte.

Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico@cnsas_official

Il sta intervendo in , dove una piena ha investito numerose persone nelle Gole del , in comune di (CS). Diversi morti accertati. Un bambino, in iportermia, è stato appena evacuato dalla zona.

Ore 19.00: Procuratore Castrovillari, “Si temono tra i 5 e i 7 morti”

 “All’inizio non si prospettava una tragedia simile, ma adesso temiamo che i morti possano essere in numero tra cinque e sette”. Lo dice all’AGI il procuratore di Castrovillari (Cosenza), Eugenio Facciolla. “Sto andando adesso sul luogo, vogliamo renderci conto di come procedono i soccorsi – dice Facciolla – ed è una cosa molto difficile, perché ci sono molte difficoltà di collegamento con i soccorritori che sono nelle gole”

Cosa è successo sul fiume Raganello

Undici di esse sono state recuperate e messe in salvo, mentre sono in corso ulteriori ricerche rispetto all’ipotesi che possano esserci ancora dei dispersi. In mattinata si è scoperto che un gruppo di escursionisti era rimasto bloccato, a causa delle avverse condizioni meteo, nella gola del torrente Raganello, nei pressi di Civita (Cosenza), nel territorio del Parco Nazionale del Pollino. Alcuni sono riusciti a chiedere soccorso immediatamente.  Ma le onde d’acqua del torrente ingrossato hanno però travolto alcuni di loro.

Emergenza24@Emergenza24

UPDATE [20.08-18:30] Parco Nazionale del Pollino ondata di piena nelle gole del torrente investe 12 escursionisti +4 morti

Si sono registrati da subito feriti e dispersi da quanto si è appreso nelle ore successive dai sanitari del 118, che si sono recati sul posto, molto impervio. Sul posto presenti anche gli operatori del soccorso speleo fluviale dei Vigili del fuoco di Cosenza e i carabinieri.

10 morti accertati nelle Gole del Raganello. Difficile stabilire il numero dei dispersi
 (Wikipedia)
 Gole del Raganello

Nel pomeriggio si è appreso invece che sarebbe una giovane donna la vittima accertata tra gli escursionisti che si erano avventurati lungo il corso del torrente Raganello, nel Pollino, nei pressi di Civita (Cosenza), a monte del cosiddetto “Ponte del Diavolo”. I soccorritori parlano di un gruppo di 11 persone messe in salvo, tra cui anche dei minori. Ma altre persone, in numero al momento non precisato, sarebbero disperse, travolte da un’onda di piena.


Condividere buone notizie è amore
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •