Tra fake news e attacchi pubblici agli esperti, le dichirazioni di Trump hanno sempre meno senso

Tra fake news e attacchi pubblici agli esperti, le dichirazioni di Trump hanno sempre meno senso

30 julio, 2020 Off By Gazzettino Italiano Patagónico
Condividere buone notizie è amore
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Nelle ultime settimane, diversi collaboratori della task force contro il coronavirus di Donald Trump hanno disperatamente tentato di indirizzare l’opinione pubblica – o meglio, il suo elettorato più fedele che ancora “non crede alla pandemia” – verso un approccio scientifico nel tentativo di combattere il Covid-19 nel Paese. Trump, però, continua imperterrito a diffondere fake news che rischiano di compromettere il lavoro degli esperti. Durante una conferenza stampa del 29 luglio, il presidente ha nuovamente pubblicizzato vaccini e medicine mai approvati da medici, per curare il virus. Quando una giornalista della CNN ha cominciato a fargli domande su sul suo supporto per un “dottore” che, nonostante tutti gli studi, critica l’uso delle mascherine e addirittura parla di DNA alieno usato in alcuni trattamenti medici, Trump ha interrotto la conferenza e ha lasciato la stanza. La Casa Bianca ha ripristinato i briefing giornalieri sul coronavirus dopo aver ignorato la pandemia per settimane. Il presidente però, invece di usare il primo incontro per ricalibrare il suo approccio disastroso all’emergenza sanitaria, non ha resistito, ed è tornato ad utilizzare bufale e dati falsi sul successo degli Stati Uniti per guadagnare punti in vista delle elezioni del prossimo novembre. All’inizio della settimana, Trump è tornato a parlare, sui suoi canali social, dell’idrossiclorochina, l’antimalarico che il presidente sta cercando di promuovere ormai da mesi – e che ha anche preso – che non è stato ufficialmente approvato da nessuna organizzazione scientifica. Sotto consiglio di Robert Herring, il CEO del network di estrema destra OANN che Trump continua a citare ultimamente nonostante la pessima reputazione,  il presidente ha twittato una serie di video con informazioni false sull’idrossiclorochina e l’uso delle mascherine. «Nei video c’è una donna che è fantastica nello spiegare come funziona l’antimalarico e il suo successo nell’usarlo, l’hanno messa a tacere», ha detto Trump. Tutti i video sono stati rimossi da Twitter e YouTube perchè contenevano informazioni false.
Gino Camposele


Condividere buone notizie è amore
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •