ResQ di Gherardo Colombo, i suoi obiettivi

ResQ di Gherardo Colombo, i suoi obiettivi

30 julio, 2020 Off By Gazzettino Italiano Patagónico
Condividere buone notizie è amore
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


 Gherardo Colombo è uno dei magistrati più noti del processo Mani Pulite. Adesso, con la sua associazione ResQ, punterà a salvare vite umane nel mar Mediterraneo. Ha infatti fondato un’associazione, che vede tra i firmatari 130 tra magistrati, giornalisti, attori e personalità del mondo della cultura e dello spettacolo, che avranno come obiettivo quello di mettere in mare un’imbarcazione – si sta pensando all’inizio a un gommone veloce – che possa salvare vite umane nel Mediterraneo. L’imbarcazione sarà di circa 40 metri e ospiterà un equipaggio formato da dieci persone dell’equipaggio più altre nove persone tra medici, volontari, giornalisti. «Quando si è ventilata l’ipotesi di mettere in mare una nave per salvare le persone che affogano mi sono chiesto: se stessi annegando vorrei che qualcuno venisse a salvarmi? Ho risposto sì, sia alla domanda sia alla nave, oltretutto ce lo chiede la nostra Costituzione, che bandisce ogni discriminazione e tutela la salute di tutti» – lo ha spiegato così Gherardo Colombo, nel giorno della presentazione dell’iniziativa. In rete, non mancano le polemiche, ma l’associazione conta di essere molto più forte dell’odio degli utenti dei social network. Anche perché il suo obiettivo è nobile e si inserisce in un momento storico in cui le operazioni di salvataggio diventano sempre più necessarie viste le notizie che arrivano dalle coste libiche e vista, soprattutto, la mole di sbarchi che nelle ultime settimane sta interessando le coste italiane, segno di un traffico molto elevato nel Mediterraneo. Tra i socie, anche Lella Costa, padre Alex Zanotelli, Gad Lerner, Giulia Michelini, Armando Spataro, Corrado Stajano e Cecilia Strada. L’obiettivo dell’associazione sarà quello di avvicinare le imbarcazioni in difficoltà con un equipaggio piuttosto leggero, in modo da fornire continui aiuti e soccorsi a chi dovesse averne bisogno.
Paolo Ferraiuoli


Condividere buone notizie è amore
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •